Cosa c’è oltre i confini dell’universo?


A cura di Franco Palerno, ricercatore di fisica della particelle presso l’Università di Boston

OLTRE L’UNIVERSO

Spesso mi viene posta una domanda: Cosa c’è oltre i confini dell’universo? Oppure, se l’universo è in espansione, in cosa si sta espandendo? Bene, chiunque cerchi di dare una risposta a queste domande sicuramente non darà una risposta scientifica ma filosofica. Nel passato filosofia e scienza erano la stessa cosa, ma oggi la scienza può solo indagare e cercare di capire e spiegare fatti, fenomeni, oggetti ecc. che abbiano con noi una relazione di qualche tipo, e, dato che non abbiamo e non possiamo avere nessuna relazione con qualsiasi cosa sia “l’esterno dell’universo” la scienza non può dare risposte, o meglio può rispondere qualsiasi cosa, il che e lo stesso. Gli unici che possono avventurarsi in queste discussioni sono i filosofi, e a scapito di equivoci chiarisco che essi hanno tutto il mio rispetto, in quanto cercano risposte a domande che io non oso nemmeno pormi. Comunque visto che mi avete chiesto cosa ne penso, esporrò le mie riflessioni, non scientifiche e assolutamente senza pretese di verità o correttezza su questo argomento. Se di notte alziamo gli occhi al cielo vediamo un universo reale, individuabile dai nostri sensi.
L’universo per quanto di dimensioni immense, per noi difficilmente concepibili è comunque circoscritto, benché ancora in espansione sin dal momento del Big Bang. Inoltre, secondo Einstein, lo spazio-tempo dell’Universo ha una curvatura causata dall’insieme di masse ed energie in esso contenute. Per cui, è “finito” (un certo numero di anni luce cubi), ma nel contempo è anche “illimitato”, perché al suo interno è possibile muoversi in qualsiasi direzione senza mai incontrare ostacoli.
Ovvero (secondo alcune ipotesi), viaggiando dritto per dritto, si tornerebbe al punto da cui si era partiti…come sulla Terra.  A differenza della Terra, però l’Universo (anche se incurvato su se stesso) è tuttora in espansione.
E questo fa nascere la domanda: Ma “in che cosa” si espande l’Universo?

Credit:Vanderbilt University

Ovvero, in altri termini, cosa c’è “oltre” i confini dell’universo?

Non il “Nulla” inteso nel senso vero e pieno del termine, perché, se esiste un confine, significa che sussiste una “relazione” con qualcosa di esterno…cioè, diciamo, un qualche tipo di “Spazio Vuoto” esterno.
In questo ipotetico spazio vuoto esterno, sino a che non viene “occupato” dall’Universo in espansione, non esisterebbe niente di ciò che conosciamo, materia, antimateria, energia, fluttuazioni quantistiche ecc. Ma questo spazio vuoto esterno non potrebbe essere il vero “nulla”, inteso in senso fisico o metafisico, in quanto il “nulla” non può avere confini fisici col nostro universo (o con altro), perché se avesse un confine non sarebbe il “nulla”.  E anche accettando l’idea del “multiverso” o degli universi multipli il problema rimarrebbe, infatti cosa mai ci sarebbe fra due universi? Sempre lo “Spazio Vuoto” di cui sopra?
Ovvero, questo “Spazio Vuoto Esterno”, che non è il “Nulla”, e neanche il “Non Nulla”, in verità, NON ABBIAMO LA MINIMA IDEA DI CHE COSA POSSA ESSERE. Capisco che la risposta possa essere deludente, ma è l’unica che mi senta di dare, qualunque altra risposta (ed anche questa in realtà) sarebbe una personale congettura.
Per assurdo, e per scherzare un poco, se qualcuno asserisse che oltre i confini dell’universo esiste una quantità infinita di Nutella, io risponderei non so, può essere…..
Amici, esponete pure il vostro dissenso e le vostre idee, credetemi, sono valide quanto le mie.

L’espansione dell’Universo nell’esempio del palloncino
Facebook Comments

Comments

Comments

2 pensieri riguardo “Cosa c’è oltre i confini dell’universo?

  • 26 luglio 2017 in 13:18
    Permalink

    Quando l’espansione dell’Universo si esaurira, le Galassie e tutto quello che lo compone, inizieranno a ruotare attorno al nucleo centrale di attrazione come i Pianeti attorno al Sole? O si contrarranno? Ritornando al punto iniziale. Determinando in questo modo la fine di tutte le civiltà dell’Universo?
    Grazie

    Risposta
  • 11 settembre 2017 in 00:15
    Permalink

    Dando per scontato che al centro dei sistemi solari ci sono dei buchi neri, potrei dare per scontato che al centro delle galassie ci sono dei buchi neri e questi al centro degli universi.
    Se dovessi rappresentare l’universo graficamente, partirei dal nostro pianeta che fa parte di un sistema solare all’interno di una galassia che insieme ad altre sono l’universo. Perchè fermarsi, non posso moltiplicare il sistema?

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

M51: The Whirlpool Galaxy

M51: The Whirlpool Galaxy
css.php