La particella di Dio



A cura di Franco Palerno, ricercatore di fisica della particelle presso l’Università di Boston

L’intero universo è permeato da un campo, detto campo di Higgs, intuitivamente tale campo è associato al celebre Bosone di Higgs. Tale campo, è presente ovunque nell’universo ed è importantissimo in quanto conferisce massa alle particelle, quindi in sostanza a tutta la materia. Le varie particelle possiedono massa diversa in quanto interagiscono con il campo di Higgs più o meno intensamente (alcune particelle, senza massa non vi interagiscono affatto, ad esempio il fotone). Vorrei spiegare con un esempio come funziona il meccanismo (un semplice esempio senza pretese scientifiche, solo per capire).

Partiamo…

Poniamo che vi sia un salone, con due porte ai lati opposti, pieno di persone, questa folla rappresenta il Campo di Higgs, vi sono poi due altre persone che devono entrare nella sala, attraversarla ed uscire dalla parte opposta, La prima è Brad Pitt, persona famosissima, la seconda è Pinco Pallino, persona sconosciuta, e queste due persone rappresentano due diverse particelle. Brad Pitt e Pinco Pallino entrano nella stanza e si dirigono verso l’uscita.
Pinco Pallino si destreggia un poco, a destra e a sinistra, tra la folla ed in pochi secondi esce dalla stanza.
Brad Pitt viene continuamente fermato per strette di mano, selfie, autografi ed impiega parecchi minuti prima di uscire dalla stanza. Dunque se la folla rappresenta il CAMPO DI HIGGS mente Brad Pitt e Pinco Pallino rappresentano due PARTICELLE diverse, e la “fama” diversa delle due persone rappresenta la MASSA delle particelle si può dire che: Brad Pitt interagisce molto con la folla perché e molto famoso, ovvero la PARTICELLA Brad Pitt interagisce molto con il CAMPO quindi possiede una MASSA maggiore. Pinco Pallino interagisce poco con la folla perché non è famoso, ovvero la PARTICELLA Pinco Pallino interagisce poco con il CAMPO DI HIGGS quindi possiede una MASSA minore.

Meccanismo di Higgs

Perché il Bosone di Higgs è tanto importante ed è stato chiamato “la particella di Dio”?

Se il campo di Higgs non esistesse, l’universo sarebbe molto differente, sarebbe praticamente impossibile formare atomi. Quindi il mondo che conosciamo, in cui la materia è fatta di atomi, e gli elettroni si uniscono a formare legami chimici, non potrebbe esistere. In altre parole: non ci sarebbero galassie, né stelle, né pianeti, né naturalmente vita sulla Terra. Il fisico britannico Peter Higgs teorizzò l’esistenza del bosone e del campo che, giustamente, portano il suo nome negli anni 60, ma solo nel 2012 al CERN si è avuta la conferma della sua esistenza, e, personalmente, trovo che sia “bello e giusto” che tale conferma sia avvenuta con il grande fisico ancora in vita, il coronamento di una vita ed una carriera. Una piccola nota bibliografica su questo grande fisico per conoscerlo meglio: Peter Ware Higgs è britannico ed ha ricevuto il Premio Nobel per la fisica nel 2013 proprio per aver teorizzato il bosone che porta il suo nome. Si è laureato e specializzatosi presso il King’s College di Londra e detenuto la cattedra di fisica teorica all’Università di Edimburgo, dove dal 1996 è professore emerito. Inoltre è membro della Royal Society inglese. Una piccola curiosità è che l’idea del bosone gli venne mentre passeggiava tra le colline scozzesi del Cairngorm nel 1964.

Simulazione Geant4 di un evento in un acceleratore di particelle che dovrebbe generare un bosone di Higgs

Un pensiero riguardo “La particella di Dio

  • 18 giugno 2017 in 19:40
    Permalink

    Si sta parlando del campo gravitazionale formato dalle particelle ipotetiche chiamate ” winps”….essendo questo campo privo di qualsiasi massa conosciuta e tempo e’ refrattario alla materia conosciuta cosi’ che la compatta come sosteneva Einstein e la pressione sulla superficie della materia rende sferico l’atomo come anche Giove ecc….comunque e’ un argomento ricco di informazioni….
    Forse cio’ che e’ piu’ interessante e’ considerare il campo gravitazionale come una realta’ esistente antecedentemente al Grande Bang ….e’ in questo campo che e’ nata la materia….

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solstice Conjunction over Budapest

Solstice Conjunction over Budapest
css.php