Il Sole illumina la Terra fornendo l’energia necessaria a vari meccanismi che vi consentono, in parte, la vita come la conosciamo. Ma sarà così per sempre? Scopriamolo.

Da circa 4.6 miliardi di anni, ciò che permette al Sole di rimanere in equilibrio idrostatico sono alcune reazioni termonucleari, le quali consumano alcuni nuclei atomici dell’idrogeno per produrre quelli di elio (scrivo “alcuni” in riferimento al fatto che quanto detto vale solo per certi isotopi degli elementi considerati). La riserva di tale idrogeno, però, chiaramente si riduce.

Senza abbastanza idrogeno, fra circa 5 miliardi di anni, quelle reazioni non saranno più sufficienti a “reggere il peso” della nostra stella (per imparare a fare questa stima quantitativa, consiglio di leggere Il Sole: quanto a lungo vivrà?), quindi essa collasserà su sé stessa contraendosi sempre più e aumentando di temperatura. Così anche la sua luminosità e le sue dimensioni aumenteranno. Nella seguente animazione, alcune conseguenze di quanto detto fin’ora:

Il Sole si espanderà così tanto da raggiungere e “inghiottire” i pianeti Mercurio, Venere e, forse, anche la Terra (che sarà in ogni caso già inabitaile, ma anche quest’ultimo è un argomento a cui dedicheremo un articolo interamente dedicato). A un certo punto il nucleo solare avrà una temperatura sufficientemente alta da innescare delle reazioni in cui certi nuclei di elio reagiranno per produrre anche quelli del carbonio e dell’ossigeno.

Esaurito l’elio, fra circa 8 miliardi di anni, l’interno del Sole ricollasserà fermandosi a dimensioni paragonabili a quelle terrestri. Ma la sua massa sarà così piccola che la temperatura non crescerà mai abbastanza da innescare efficientemente la fusione di carbonio in neon.

Il fatto che non vi potranno essere ulteriori contrazioni e fusioni importanti, porterà l’astro a raffreddarsi, per poi “spegnersi” definitivamente.

Copyright (immagine in evidenza): NASA/GSFC/SDO.
Fonti: ASU, NASA, NASA.

Ciao, ci auguriamo che l’articolo ti sia piaciuto e abbia soddisfatto le tue aspettative. A Passione Astronomia lavoriamo come abbiamo sempre fatto. Cercando di spiegare le cose come stanno e cercando di coinvolgere e informare le persone perché queste siano più consapevoli. Cercando di fare informazione e di lavorare contro la propaganda vuota o ingannevole di chi non crede nell’autorevolezza della scienza.

Questo lavoro non finisce qui. Anzi, servirà ancora di più, negli anni a venire e servirà farlo con l’aiuto di tutte e di tutti. Puoi abbonarti a Passione Astronomia e contribuire da protagonista a questo progetto.

Abbonati!

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it