La cometa NEOWISE continua a regalare quadri nel cielo. Questa foto ci giunge dal Canada e mette insieme quattro meraviglie celesti

La cometa NEOWISE è la protagonista di innumerevoli foto mentre si mostra in tutto il suo splendore nei cieli dell’emisfero boreale. Martedì, tre co-protagonisti cosmici si sono uniti ad essa, creando uno spettacolo sorprendente. L’immagine mostra una meteora che solca il cielo, l’aurora verde che brilla sulla cometa NEOWISE e nastri viola che danzano in un misterioso fenomeno atmosferico chiamato Strong Thermal Emissions Velocity Enhancement (STEVE) .

Lo scatto è stato ripreso dalla fotografa Donna Lach martedì sera vicino alla sua fattoria a Manitoba, in Canada. Lach si è offerta volontaria per un progetto scientifico cittadino chiamato Aurorasaurus, finanziato dalla NASA e dalla National Science Foundation, che ha scoperto per la prima volta STEVE nel 2016.

Donna Lach
Una meteora, STEVE, l’aurora e la NEOWISE su Manitoba, Canada, 14 luglio 2020.
Credit: Donna Lach

L’aurora e la NEOWISE

L’aurora appare nel cielo quando le particelle cariche del Sole interagiscono con l’ossigeno e l’azoto nell’atmosfera terrestre, ma le origini di STEVE sono ancora un mistero. Dal punto di vista di Lach, entrambe le serie di luci colorate si allineavano perfettamente con l’aspetto fugace di una meteora, una roccia spaziale che vaporizza nell’atmosfera terrestre, il tutto mentre la cometa NEOWISE pendeva luminosa vicino all’orizzonte.

STEVE
Le frecce indicano la meteora (in alto), STEVE (a sinistra) e la cometa NEOWISE. 
Credot: Donna Lach

La cometa si avvicinerà al nostro pianeta il 23 luglio: sarà a circa 104 milioni di km. Ma le prossime notti, fino a domenica, potrebbero offrire la migliore opportunità di avvistarla nel cielo. La NEOWISE tornerà a trovarci tra 6.768 anni. Tornando alla foto, Lach ha detto che inizialmente ha iniziato a riprendere la cometa e l’aurora boreale. “Le previsioni prevedevano l’aurora da un paio di giorni, quindi sarei stata pronta a catturare entrambe”. Non si aspettava STEVE o la meteora.

La NEOWISE
La cometa NEOWISE. Credit: Daniele Gasparri
https://www.astroatacama.com/

Lo spettacolo finale

Alle 23:30 ora locale, la cometa era alta sopra l’orizzonte e l’aurora brillava in mezzo cielo. Un’ora e mezza più tardi, ecco comparire le strisce verticali di STEVE, lontano dalla cometa, ma non troppo per l’obiettivo grandangolare della sua macchina fotografica. “Ero entusiasta di vedere che avrei potuto riprendere tutti questi fenomeni celesti“, ha detto Lach. “Non ci potevo credere quando ho catturato la lunga meteora in un fotogramma. Stavo semplicemente sorridendo e dicendo” wow “a me stessa.” Qui trovate la guida all’osservazione della NEOWISE.

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione