Su Venere moriremmo bruciati vivi in pochi secondi, su Plutone sarebbe come tuffarsi in una vasca a idrogeno liquido. Ecco i limiti del corpo umano su ogni pianeta del sistema solare

Spesso non ci rendiamo assolutamente conto di quanto siamo fortunati, come esseri umani, a vivere su un pianeta come la Terra. Vi basterà leggere quanto sopravvivereste sugli altri pianeti del nostro sistema solare per apprezzarla un pochino di più. Immaginate per un attimo di potervi teletrasportare su ognuno dei pianeti che compongono il sistema solare senza particolari tute spaziali. Curiosi di sapere cosa vi accadrebbe?

Advertisement
Advertisement

Saremmo in grado di sopravvivere sugli altri pianeti?

Partiamo dal pianeta più vicino al Sole, Mercurio. È il più piccolo del sistema solare e per questo motivo non ha una forza gravitazionale sufficiente ad avere un’atmosfera. La faccia che il pianeta rivolge verso il Sole ha una temperatura che si avvicina ai 427 gradi Celsius, l’altra arriva invece a -173 gradi. Penserete che se foste a metà potreste anche trovare una temperatura adatta al vostro corpo. Purtroppo, però, su Mercurio manca l’ossigeno, quindi tutto dipende da quanto riuscireste a trattenere il fiato. Insomma, in un paio di minuti sareste spacciati (e se vi trovaste sulla faccia rivolta verso il Sole, resistereste anche meno).

Advertisement

Passiamo a Venere, dove la forza gravitazionale è molto simile a quella che c’è sulla Terra. Potreste anche camminare senza troppi problemi sulla superficie del pianeta, se non fosse che morireste bruciati vivi nel giro di pochi secondi perché l’atmosfera venusiana è molto densa e crea un effetto serra all’ennesima potenza, portando la temperatura media a 464 gradi Celsius, più o meno quella di un forno per cuocere la pizza. E Marte? Elon Musk (ma non solo) vuole a tutti i costi portare l’umanità sul pianeta rosso con la sua SpaceX. Ma cosa ci dovremo aspettare quando saremo lì? Le temperature marziane oscillano fra i 20 gradi Celsius e i -140 gradi. Si può sopravvivere parecchio, certo, ma fatevi un giretto in Siberia e poi ne riparliamo.

Advertisement

Si può sopravvivere dentro i giganti gassosi?

Dopo Marte abbiamo Giove, Saturno, Urano e Nettuno, i pianeti gassosi del nostro sistema solare. Questo vuol dire che non vi si può atterrare, ma potreste comunque dirigervi verso il nucleo del pianeta. Beh, non ci arrivereste mai perché la pressione atmosferica vi schiaccerebbe in meno di un secondo. Per non parlare del fatto che, per esempio, su Nettuno ci sono venti che soffiano fino a 1.500 km orari.

Advertisement
I giganti gassosi del sistema solare esterno. Credit: Hubble (NASA/ESA)

E sul Sole?

Sulla superficie della nostra stella le temperature arrivano anche a 5.500 gradi Celsius. Questo significa che un essere umano verrebbe vaporizzato in pochi decimi di secondo. Non è certo un bel posto dove stare. Su Plutone, invece, ci troveremmo ad affrontare il problema contrario: su questo piccolo pianeta le temperature arrivano a 230 gradi Celsius sotto lo zero, essendo così distante dal Sole. Sarebbe come tuffarsi in una vasca di idrogeno liquido: dopo due secondi sareste più che morti di ipotermia.

Fonte