Ogni sera volgendo lo sguardo al cielo possiamo ammirare la bellezza della moltitudine di astri visibili. E se vi dicessimo che in realtà la stella più grande del cielo non riusciamo a vederla?

E se vi dicessimo che in realtà la stella più grande del cielo non riusciamo a vederla? Quella di seguito è un’osservazione nello spettro dell’infrarosso di R Doradus, una stella variabile nella costellazione del Dorado (il Pesce Spada), situata nell’estremo sud del cielo. Possiede un periodo di circa 338 giorni, che cambia la sua magnitudine da circa 4,8 al massimo (quando è visibile ad occhio nudo) a 6,6 al minimo (quando richiede l’utilizzo di un piccolo telescopio). Si trova a circa 200 anni luce di distanza.

Advertisement
Banner Plus

Cosa sappiamo di R Doradus

Ha un diametro fisico di 370±50 volte quello del Sole, ovvero ben oltre 250 milioni di km! Se R Doradus si trovasse al centro del Sistema Solare, la sua superficie arriverebbe al di fuori dell’orbita di Marte! Sebbene siano note stelle ancora più grandi – come ad esempio Betelgeuse – nessuna appare così grande nel cielo perché si trovano tutte a distanze maggiori. Le dimensioni apparenti molto grandi di R Doradus sono dovute alla combinazione della sua relativa vicinanza e delle grandi dimensioni fisiche.

Abbonati a Passione Astronomia

Nel suo piccolo, Passione Astronomia ti aiuta a capire come funziona l’universo. E l’universo funziona meglio se le persone che ne fanno parte sono bene informate: se hanno letto sciocchezze, bugie, veleni, poi va a finire come va a finire. Già ora non è che vada benissimo. Ecco perché è importante che qualcuno spieghi le cose bene. Passione Astronomia fa del suo meglio. Abbonati!