Individuata da un team di astronomi dell’Arc Centre of Excellence for All Sky Astrophysics in 3D, R5519 si trova a 10,8 miliardi di anni luce dalla Terra

R5519 è simile ad una ciambella gigante con un enorme foro praticato proprio al centro. Questo lo classifica come un raro tipo di galassia conosciuta come una rara galassia ad anello. La sua forma non è forgiata da processi interni, ma da una collisione che ha visto il suo nucleo strappato via mentre “passava” l’altra galassia. R5519 è la prima galassia ad anello collisionale trovata a più di qualche centinaio di anni luce di distanza, il che la rende l’unico oggetto di questo tipo noto nell’Universo primordiale. La ricerca è stata pubblicata su Nature Astronomy.

È un oggetto molto curioso che non abbiamo mai visto prima“, ha detto l’astronomo Tiantian Yuan dell’ARC Center of Excellence per All Sky Astrophysics in 3 Dimensions (ASTRO 3D) in Australia. “Sembra strano e familiare allo stesso tempo.”

R5519
Rappresentazione artistica di R5519. Credit: James Josephides, Swinburne Astronomy Productions

Le sue caratteristiche

l bordo esterno dell’anello di R5519 è piuttosto grande (circa 42.400 anni luce). Il foro nel mezzo è lungo circa 17.612 anni luce, senza alcuna traccia rilevabile del rigonfiamento pieno di stelle (bulge) che normalmente riempie un centro galattico. E ci sono indizi che suggeriscono un passato violento. Alcune galassie ad anello sembrano aver avuto formazioni relativamente pacifiche, prodotte da processi come la risonanza orbitale o l’accumulo di materiale da un’altra galassia vicina. R5519 mostra un alto tasso di formazione stellare nel suo anello: circa 80 nuove masse solari di stelle nuove nascono ogni anno. Ciò è indicativo di un’interruzione gravitazionale: ad esempio, un’altra galassia che la perfora inviando onde di densità che si propagano radialmente verso l’esterno.

Rappresentazione artistica di come si sia formata R5519

Mentre queste onde spingono e condensano il gas e la polvere nella galassia, si innesca la formazione di stelle facilitando il collasso gravitazionale di grumi di polvere che si trasformano in piccole stelle. Nell’universo locale, le galassie ad anello di questo tipo sono estremamente rare: 1.000 volte più rare di quelle ad anello formate da processi meno violenti

Un’opportunità per studiare la Via Lattea

R5519 offre l’opportunità di studiare la formazione di galassie a disco come la Via Lattea perché, per formare un anello, le simulazioni suggeriscono che la galassia doveva essere un disco sottile prima di essere perforata. “Nel caso di questa galassia ad anello, stiamo guardando indietro nell’Universo primordiale di circa 11 miliardi di anni, in un momento in cui i dischi sottili si stavano appena assemblando. Per fare un confronto, il disco sottile della nostra Via Lattea ha iniziato a riunirsi solo 9 miliardi di anni fa circa. Questa scoperta indica che l’assemblaggio del disco nelle galassie a spirale si è verificato per un periodo più lungo di quanto si pensasse “, ha detto l’astronomo Kenneth Freeman della Australian National University in Australia.

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione