Ti sei mai domandato quanta acqua ci vorrebbe per spegnere il Sole? Ma soprattutto, sarebbe davvero possibile? Scopriamolo insieme.

A prima vista, si potrebbe pensare che le stelle come il Sole siano circondate da una sorta di fuoco. Eppure la realtà è ben diversa: il fuoco, infatti, non è altro che l’effetto di una reazione chimica nota come ossidazione, dove vi è rilascio di calore da parte del materiale che la subisce. Come suggerisce il nome, generalmente tale reazione può avvenire solo in presenza di ossigeno. Ma lo spazio che circonda il Sole è privo di questo elemento; anzi, è praticamente vuoto.

Rappresentazione del Sole ottenuta dall’unione di due immagini con lunghezze d’onda a 171 e 193 angstrom. Copyright: NASA/SDO.

Nota, però, che per motivi di sintesi sto tralasciando eventualità come l’evaporazione dell’acqua e altri fenomeni che potrebbero avvenire nei pressi della stella: in questa sede, voglio focalizzarmi su un altro aspetto dell’esperimento mentale introdotto.

La fonte energetica che alimenta il Sole, invece, è una reazione di fusione nucleare che converte gli atomi di idrogeno in elio. L’ossigeno, invece, è uno dei sottoprodotti di tale fusione, la quale avviene tramite un processo detto catena protone-protone.

Ma c’è un altro tipo di processo – dominato dal precedente – chiamato ciclo carbonio-azoto-ossigeno, che sfrutta l’ossigeno come catalizzatore per fondere indirettamente l’idrogeno.

Insomma, gettando acqua sul Sole, non faresti altro che alimentare entrambi i processi appena introdotti: una molecola d’acqua è composta da un atomo di ossigeno e due di idrogeno, i quali fungono, rispettivamente, da catalizzatore e carburante per le reazioni che coinvolgono la nostra stella nell’attuale fesa evolutiva – nota come sequenza principale.

Se vi scaricassimo una massa d’acqua comparabile a quella solare, inoltre, renderemmo l’astro più grande, incrementandone sia la temperatura che la pressione interna e causando, così, un aumento dell’efficienza delle già citate reazioni. Alla fine il Sole diverrebbe solo più caldo.

Se sei interessato a sapere come e quando il Sole si spegnerà per davvero, ti consiglio la lettura di Il Sole: ecco che fine farà la nostra stella.

Fonte: NASA.

Se il lavoro che stiamo facendo ti sembrerà utile, per te e per tutti, potrai anche decidere di esserne partecipe e di abbonarti a Passione Astronomia. Possiamo prometterti che con il tuo aiuto ci saranno sempre più contenuti per seguire e capire meglio l’universo.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it