Premettiamo un po’ di storia e guardiamoci intorno rispetto al nostro piccolo angolo di Universo

Allora facciamo un po’ di chiarezza in merito alle distanze. La massima distanza raggiunta da una navicella con equipaggio è di 384.400 km (l’uomo sulla Luna con le missioni Apollo). La massima velocità mai raggiunta da un oggetto creato dall’uomo è stata di 95 km/s, raggiunta dalla sonda spaziale Parker Solar Probe. Le sonde Voyager, uscite dal sistema solare, viaggiano a circa 17 km/s. Questi numeri ci sembrano incredibili ma sono nulla paragonate all’Universo.

La sonda Voygaer 1 immaginata nello spazio interstellare

Partiamo dall’anno luce: a differenza di quello che si pensa, esso è una misura di spazio e non di tempo. Rappresenta lo spazio percorso dalla luce in un anno,cioè 9.400.000.000.000 km. La luce viaggia a 300.000 km/s!!!!! Andiamo avanti, la stella più vicina alla Terra è il sistema multiplo Proxima Centauri, posta a circa 4 anni luce,ovvero circa 36.400.000.000.000 km. Quindi ipotizzando che una navicella umana viaggi alla velocità delle sonde Voyager, 17 km/s, impiegherebbe circa 70.000 anni!!!

La Galassia di Andromeda. Credit: Adam Evans

E una delle galassie più vicine?

E’ la Galassia di Andromeda posta a circa 2,5 milioni di anni luce dalla Terra, ovvero 23.500.000.000.000.000.000 km!!! La nostra navicella, sempre con una velocità di 17 km/s, impiegherebbe 44.442.931.493 anni (44 miliardi di anni!!!!!!). La galassia più lontana, invece, si trova a circa 13 miliardi di anni luce dalla Terra: calcolare quanto il tempo per raggiungerla a 17 km/s è pura follia. In tutto ciò l’Homo Sapiens è comparso circa 200.000 anni fa. Questi numeri fanno girare la testa ma fanno capire come questi luoghi siamo completamente irraggiungibili per l’uomo con le attuali tecnologie.

Passione Astronomia consiglia...
Universo, guida al viaggio clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione