Gli astronomi stanno mettendo in discussione le teorie sulla formazione dei pianeti dopo aver scoperto un esopianeta che tecnicamente non dovrebbe esistere.

Gli astronomi stanno mettendo in discussione le teorie sulla formazione dei pianeti dopo aver scoperto un esopianeta che tecnicamente non dovrebbe esistere. Il pianeta, della massa di Nettuno e più di 13 volte più massiccio della Terra, orbita attorno a una stella nana ultrafredda chiamata LHS 3154, nove volte meno massiccia del nostro sole. Il pianeta completa un’orbita ogni 3,7 giorni terrestri.

Advertisement

Il pianeta che non dovrebbe esistere

Questa foto mette a confronto le dimensioni del nostro Sole con LHS 3154. Credit: Penn State

“Questa scoperta dimostra davvero quanto poco sappiamo dell’universo”, ha detto il coautore dello studio Suvrath Mahadevan, professore di astronomia e astrofisica alla Penn State. “Non ci aspetteremmo che esista un pianeta così pesante attorno a una stella di massa così bassa”.

Advertisement

Come si forma un pianeta attorno a una stella

Le stelle si formano da grandi nubi di gas e polvere e il materiale residuo crea un disco attorno alla stella dove successivamente nascono i pianeti. La quantità di materiale presente nei dischi attorno alle stelle determina quanto possono essere massicci i pianeti che si formano attorno ad esse. E il materiale del disco dipende in gran parte dalla massa della stella.

Advertisement

Le stelle nane

Ad esempio, le stelle nane M sono le più comuni in tutta la Via Lattea e in genere hanno piccoli pianeti rocciosi che orbitano attorno a loro, piuttosto che pianeti giganti gassosi. “Non credevamo che il disco di formazione planetaria attorno alla stella di piccola massa LHS 3154 potesse avere massa solida tale da creare questo pianeta”, ha detto Mahadevan. “Ma è là fuori, quindi ora dobbiamo riesaminare la nostra comprensione di come si formano i pianeti e le stelle”.

Advertisement

Riferimenti: CNN