Il 20 Febbraio 2021 il rover Perseverance ha registrato il soffio del vento su Marte, il Pianeta Rosso. Ecco l’audio

L’audio è stato registrato dal microfono sul lato del rover Perseverance della NASA il 20 febbraio 2021. Il suono è stato filtrato per rendere più udibili i suoni di Marte (vento). È stata la prima volta che un rover su Marte è stato dotato di un microfono. Un obiettivo chiave per la missione di Perseverance su Marte è l’astrobiologia , inclusa la ricerca di segni di antica vita microbica. Il rover esaminerà la geologia del pianeta ed il clima passato, aprirà la strada all’esplorazione umana del Pianeta Rosso e sarà la prima missione a raccogliere campioni per poi, in una missione successiva in collaborazione con ESA e NASA (Mars Sample Return), arrivare sulla Terra.

Vento su Marte

Di seguito, ecco l’audio (ci consigliamo di utilizzare le cuffie):

Credit: NASA/JPL-Caltech

Se il lavoro che stiamo facendo ti sembrerà utile, per te e per tutti, potrai anche decidere di esserne partecipe e di abbonarti a Passione Astronomia. Non possiamo prometterti di scoprire cosa c’era prima del Big Bang. Ma possiamo prometterti che con il tuo aiuto ci saranno gli articoli di Passione Astronomia per seguire e capire meglio l’universo.

Qualche info sul Pianeta Rosso

Con un raggio medio di 3.390 chilometri, Marte è circa la metà nelle dimensioni rispetto alla Terra. Il Pianeta Rosso dista mediamente dal Sole 228 milioni di chilometri equivalenti a 1,5 unità astronomiche (un’unità astronomica “AU” è la distanza Terra – Sole cioè 150 milioni di chilometri).  Marte completa una rotazione ogni 24,6 ore ed è molto simile a un giorno sulla Terra (23,9 ore). I giorni marziani sono chiamati sol ed un anno su Marte dura 669,6 sol equivalente a 687 giorni terrestri. L’asse di rotazione è inclinato di 25 gradi rispetto al piano della sua orbita attorno al Sole. Questa è un’altra somiglianza con la Terra, che ha un’inclinazione assiale di 23,4 gradi. Marte ha stagioni distinte, ma durano più a lungo delle stagioni terrestri poiché impiega più tempo ad orbitare attorno al Sole (è più lontano). Inoltre la lunghezza delle stagioni varia a causa dell’orbita ellittica, a forma di uovo. Un pianeta che ci regala sempre e continuamente sorprese!

Fonte: NASA, credit immagine di copertina NASA/JPL-Caltech