L’Universo osservabile è enorme, una ‘sfera’ con un diametro stimato in 93 miliardi di anni luce: parti con noi in questo viaggio dalla Terra

L’Universo è in espansione (come provato da Hubble) e quindi le sorgenti di luce, come le stelle o meglio le galassie, si stanno allontanando dal nostro punto di osservazione. Se così non fosse il raggio dell’universo osservabile sarebbe pari a 13,8 miliardi di anni luce circa, ovvero la distanza percorsa dalla luce dall’inizio dell’Universo (dal Big Bang). Ma poiché si sta espandendo, la distanza dell’orizzonte è molto più grande: una radiazione elettromagnetica partita 13,8 miliardi di anni fa che giungesse ora ad un osservatore sarebbe relativa a una sorgente che si è allontanata dall’osservatore stesso.

Universo
Credit: NASA

La grandezza

Le ultime stime ipotizzano che lo spazio si potrebbe essere espanso per circa 4,7×1023 km ovvero 46,5 miliardi di anni luce. Dunque il diametro della sfera sarebbe pari proprio a 93 miliardi di anni luce. Facciamo un viaggio dalla Terra e dalla luna, al sistema solare, alla Nube di Oort, alla Via Lattea, al Superammasso della Vergine, al Superammasso di Laniakea e infine all’universo osservabile e oltre! Questa animazione ci porterà dalla Terra fino al ‘bordo’ dell’Universo Osservabile: buon viaggio!

Per approfondire

Ecco il superammasso Laniakea: la Terra, il sistema solare, la Via Lattea ne fanno parte. La massa di Laniakea è incredibile: pensate è 100.000 milioni di volte più massiccio della nostra stella. E’ un ammasso di ammassi di galassia e la sua ‘rete’ si estende per ben 500 milioni di anni luce. A sua volta Laniakea è soltanto una minuscola regione dell’universo visibile che si estende secondo le stime attuali per 90 miliardi di anni luce. Qui video ed approfondimento

Per approfondire, vi consigliamo il libro di Daniele Gasparri: Nella mente dell’Universo

Immagine di copertina credit NASA