Si chiama Gaia BH1 ed è a soli 1.560 anni luce dal nostro pianeta.

Secondo un nuovo studio, un buco nero circa 10 volte più massiccio del nostro Sole si nasconde a 1.560 anni luce dalla Terra. Questo mostro cosmico è circa due volte più vicino di quello che credevamo fosse il buco nero più vicino alla Terra mai scoperto. Gli astronomi lo hanno chiamato Gaia BH1 e fa parte di un sistema binario nel quale c’è un’altra stella simile al Sole. I due corpi sono distanti fra loro come la Terra dal Sole e questo rende la scoperta a dir poco affascinante.

buco nero
Illustrazione artistica di Gaia BH1. Credit: Osservatorio internazionale Gemini/NOIRLab/NSF/AURA/J. da Silva/Spaceengine/M. Zamani

Cosa sappiamo del buco nero Gaia BH1

Gli astronomi pensano che la nostra galassia, la Via Lattea, contenga circa 100 milioni di buchi neri di massa stellare. Si tratta di oggetti che assorbono luce da 5 a 10 volte più massicci rispetto al nostro Sole. Le loro “piccole” dimensioni, tuttavia, li rendono difficili da rilevare con i comuni telescopi. Hanno avuto più successo i rilevatori di onde gravitazionali, in questo senso, negli ultimi tempi.

Ciò che gli scienziati vedono sono una specie di “binari a raggi X”, ovvero buchi neri che divorano materiale da una stella vicina in un disco di accrescimento che si ingrandisce tutto intorno. Queste polveri e gas in orbita attorno al buco nero emettono raggi X, luce ad alta energia che alcuni fra i più potenti telescopi possono captare.

I ricercatori hanno scoperto questo buco nero sfruttando i dati della sonda Gaia dell’ESA, che sta mappando posizioni, velocità e traiettorie di circa 2 miliardi di stelle appartenenti alla Via Lattea. Una di queste è la compagna di Gaia BH1. Il suo movimento, infatti, mostrava minuscole irregolarità, segno che qualcosa di enorme e invisibile la stesse trascinando gravitazionalmente.

Riferimenti: Space.com

Se sei arrivato fin qui è perché hai ritenuto il nostro articolo degno di essere letto fino alla fine. Da sempre Passione Astronomia prova a costruire, attraverso la divulgazione scientifica, una comunità di persone più informate e consapevoli. È anche il motivo per cui abbiamo deciso di scrivere un libro dedicato all’astronomia. È scritto in modo chiaro e semplice, proprio perché per noi la divulgazione deve essere accessibile a tutti. Lo trovi qui.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it