La sonda Juno della NASA ha scoperto quella che a tutti gli effetti sembra una faccia spaventosa durante l’ultimo sorvolo di Giove.

Il 7 settembre 2023, durante il suo 54esimo sorvolo ravvicinato di Giove, la sonda Juno della NASA ha fotografato un’area nelle regioni settentrionali del pianeta gigante chiamata Jet N7. L’immagine mostra nubi turbolente e tempeste che si muovono lungo la linea di demarcazione tra il lato diurno e quello notturno del pianeta. Gli scienziati stanno studiando questa regione per comprendere meglio i processi che si svolgono nell’atmosfera di Giove.

Il volto scoperto dalla sonda Juno

Come spesso accade, le nubi di Giove in questa immagine si prestano alla pareidolia, l’effetto che fa sì che gli osservatori percepiscano volti o altre figure in schemi meteorologici in gran parte casuali.

Lo scienziato Vladimir Tarasov ha realizzato questa immagine utilizzando i dati grezzi dello strumento JunoCam. Al momento in cui è stata scattata l’immagine grezza, la sonda Juno si trovava a circa 7.700 chilometri sopra le cime delle nuvole di Giove, a una latitudine di circa 69 gradi nord.

Riferimenti: NASA

Se sei arrivato fin qui è perché hai ritenuto il nostro articolo degno di essere letto fino alla fine. Da sempre Passione Astronomia prova a costruire, attraverso la divulgazione scientifica, una comunità di persone più informate e consapevoli. È anche il motivo per cui abbiamo deciso di scrivere un libro dedicato all’astronomia. È scritto in modo chiaro e semplice, proprio perché per noi la divulgazione deve essere accessibile a tutti. Lo trovi qui.