Finora gli astronomi pensavano che l’alone stellare della nostra galassia fosse sferico, ma un nuovo studio rivoluziona questa possibilità. Ecco come stanno le cose.

Se uscissimo per un momento dalla nostra galassia noteremmo che il brillante disco di stelle che la forma ha una strana curvatura. Secondo un nuovo studio, sembra che anche tutto il resto della Via Lattea sia… fuori posto. Ecco perché.

via lattea
La forma della Via Lattea non è come gli astronomi si aspettavano che fosse. Credit: ESA

La Via Lattea ha una forma più irregolare di quanto si pensasse

Siamo abituati a vedere il disco della Via Lattea come un cerchio perfetto, con i suoi bracci a spirale che si propagano in tutte le direzioni. In realtà, l’insieme di gas, materia oscura e stelle che circondano una galassia a spirale come la Via Lattea, ha una forma molto più irregolare. Piuttosto che una bella sfera rotonda, l’alone stellare della nostra galassia è una sorta di “ellissoide traballante”, in cui i tre assi hanno tutti lunghezze diverse.

In fondo, determinare la forma della nostra galassia è davvero difficile. Immaginate di dover capire la forma di un lago immenso mentre nuotate al centro. È solo negli ultimi anni, grazie all’aiuto di telescopi come il Gaia dell’Agenzia Spaziale Europea, che siamo riusciti a comprendere la forma tridimensionale della nostra galassia.

Spostandosi come fa la Terra intorno al Sole, Gaia è in grado di misurare la parallasse degli oggetti che stanno dentro la Via Lattea. È grazie a questo potente strumento che abbiamo ottenuto le misurazioni più dettagliate per calcolare la posizione e il movimento di stelle lontane. Grazie a questi dati, adesso sappiamo pure che il disco della nostra galassia è deformato e piegato. Questo perché in passato la Via Lattea ha fagocitato altre galassie più piccole, l’ultima delle quali fra i 7 e i 10 miliardi di anni fa.

Riferimenti: Science Alert

Ciao,

ci auguriamo che l’articolo ti sia piaciuto e abbia soddisfatto le tue aspettative. A Passione Astronomia lavoriamo come abbiamo sempre fatto. Cercando di spiegare le cose come stanno e cercando di coinvolgere e informare le persone perché queste siano più consapevoli. Cercando di fare informazione e di lavorare contro la propaganda vuota o ingannevole di chi non crede nell’autorevolezza della scienza.

Questo lavoro non finisce qui. Anzi, servirà ancora di più, negli anni a venire e servirà farlo con l’aiuto di tutte e di tutti. Puoi abbonarti a Passione Astronomia e contribuire da protagonista a questo progetto.

Abbonati!

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it