Ecco la prima foto della superficie del sole ripresa dal telescopio solare più grande al mondo

La superficie solare come non l’abbiamo mai vita: eccola ripresa grazie al Inouye Solar Telescope. Esso è un telescopio dotato di uno specchio primario da ben quattro metri: possiede un sistema di raffreddamento molto particolare ma necessario per dissipare l’enorme calore prodotto.

Ma dove si trova questa meraviglia?

Nella foto, ripresa alla lunghezza d’onda di 789 nm, si possono distinguere per la prima volta dettagli delle dimensioni di 30 km. Pensate che l’immagine arriva a coprire un’area quadrata di ‘soltanto’ 36.500 km di lato, mai vista una risoluzione del genere. Il video copre un’area 19.000 x 10.700 km e mostra come il Sole ‘ribolla’. Quelle che vedete si chiamo celle convettive ed hanno una dimensione di circa 1000 km circa.

Ma come si formano?

Grazie a moti di plasma estremamente violenti che trasportano energia dall’interno del Sole alla sua superficie. Il plasma caldo risale fino al centro delle celle (granuli) che si raffreddano, si  espandono per poi ridiscendere verso l’interno arrivando al bordo dei granuli, dove come vedete sono meno luminosi proprio perché la temperatura è più bassa. Vi lascio ecco ‘il Sole quanta potenza‘.

Ecco un video di come la superficie del Sole ribolla


Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione


Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it