Dall’inclinazione di Urano all’origine della Luna: ecco i misteri non risolti del nostro Sistema Solare

Il Sistema Solare si sa, è la nostra casa, ma ci sono ancora tante cose che non sappiamo a riguardo. Un esempio? Come si è formata la Luna? Esistono varie teorie su come si sia formato il nostro satellite naturale, ma nessuna ne spiega completamente il processo. L’ipotesi più accreditata è la Teoria dell’Impatto Gigante, che suggerisce che un corpo delle dimensioni di Marte si sia scontrato con la Terra, provocando l’espulsione di detriti che alla fine formarono la Luna.

Misteri non risolti del nostro Sistema Solare

Sistema solare

Altro mistero non risolto è l’inclinazione di Urano. A differenza della maggior parte dei pianeti del Sistema Solare, Urano ruota su un fianco, con i poli quasi nel piano della sua orbita. La ragione esatta di questa inclinazione estrema rimane poco chiara ed è oggetto di numerose ricerche. Ci sono poi i campi magnetici di Mercurio e Ganimede, rispettivamente il pianeta più piccolo e una delle lune di Giove. Mostrano entrambi campi magnetici inaspettatamente forti e non sappiamo perché.

Giove

Passiamo a Giove. La sua atmosfera superiore è molto più calda di quanto previsto dai modelli attuali, considerando la sua distanza dal Sole. La fonte energetica responsabile di questo riscaldamento è ancora un mistero per gli scienziati. Per quanto riguarda la fascia di asteroidi tra Marte e Giove, invece, sebbene si creda che abbia avuto origine dai detriti del Sistema Solare primordiale, i dettagli della sua formazione e il motivo per cui non si è formato alcun pianeta in quel punto sono ancora da scoprire.

Marte
Credit: ESO

Capitolo Marte: il metano è stato rilevato nell’atmosfera marziana e la sua presenza è intrigante, in quanto potrebbe essere un potenziale segno di vita microbica. Tuttavia, la fonte di questo metano rimane sconosciuta e potrebbe anche essere stato prodotto da processi geologici. Chiudiamo con le sconcertanti lune di Saturno. Alcune come Encelado e Titano presentano caratteristiche peculiari. Encelado ha geyser che emettono vapore acqueo e particelle ghiacciate dal polo sud, mentre Titano ha un’atmosfera densa e laghi di metano. Comprendere i processi alla base di queste attività è una sfida continua per gli scienziati.

Fonte