La copertura di ghiaccio marino artico di quest’anno si è ridotta al secondo livello più basso da quando è iniziata la registrazione moderna alla fine degli anni ’70

Un’analisi dei dati satellitari della NASA e del National Snow and Ice Data Center (NSIDC) presso l’Università del Colorado Boulder mostra che l’estensione minima del 2020 del ghiaccio artico, raggiunta il 15 settembre, misurava 3,74 milioni di chilometri quadrati. In inverno, l’acqua di mare ghiacciata copre quasi tutto l’Oceano Artico e i mari vicini. Questo ghiaccio marino subisce modelli stagionali di cambiamento: assottigliamento e contrazione durante la tarda primavera e l’estate, e l’ispessimento e l’espansione durante l’autunno e l’inverno. L’estensione del ghiaccio marino estivo nell’Artico può avere un impatto sugli ecosistemi locali, sui modelli meteorologici regionali e globali e sulla circolazione oceanica. Negli ultimi due decenni, l’estensione minima del ghiaccio marino artico in estate è diminuita notevolmente. L’estensione più bassa mai registrata è stata raggiunta nel 2012 e l’estensione dello scorso anno era pari al secondo posto di quest’anno.

Artico
Nel Mar Glaciale Artico, il ghiaccio marino ha raggiunto la sua estensione minima di 3,74 milioni di chilometri quadrati il 15 settembre, la seconda estensione più bassa dall’inizio della registrazione moderna. Credit: Scientific Visualization Studio della NASA

La primavera 2020

Un’ondata di caldo siberiano nella primavera del 2020 ha iniziato presto la stagione di scioglimento del ghiaccio marino artico con temperature artiche da 8 a 10 gradi Celsius più calde della media e, inevitabilmente, l’estensione del ghiaccio ha continuato a diminuire. L’estensione minima del 2020 è stata di 2,48 milioni di chilometri quadrati al di sotto della media 1981-2010 delle estensioni minime annuali, e il 2020 è la seconda volta che l’estensione minima è scesa al di sotto di 4 milioni di chilometri quadrati. “Faceva davvero molto caldo quest’anno nell’Artico e le stagioni di scioglimento sono iniziate sempre prima“, ha detto Nathan Kurtz, uno scienziato del ghiaccio marino presso il Goddard Space Flight Center della NASA a Greenbelt, nel Maryland. “Quanto prima inizia la stagione dello scioglimento, tanto più ghiaccio in genere si perde.

Il ghiaccio marino artico ha raggiunto la sua estensione minima estiva annuale il 15 settembre, il secondo minimo più basso mai registrato.
Credit: Goddard Space Flight Center della NASA

Drammatici cali

Il ghiaccio sottile si scioglie anche più velocemente dei banchi più spessi. Drammatici cali dell’estensione del ghiaccio marino nel 2007 e 2012, insieme all’estensione estiva generalmente in calo, hanno portato a un minor numero di regioni di ghiaccio spesso che si sono accumulate durante più inverni. Inoltre, uno studio recente ha dimostrato che l’acqua più calda dell’Oceano Atlantico, tipicamente profonda al di sotto delle più fredde acque artiche, si sta avvicinando al fondo del ghiaccio marino e lo riscalda dal basso. Ci sono effetti a cascata nell’Artico, ha affermato Mark Serreze, direttore dell’NSIDC. Le temperature oceaniche più calde erodono il ghiaccio più spesso diventando più sottile all’inizio della stagione di scioglimento primaverile. Questo si traduce in acqua che assorbe il calore dal Sole e aumenta la temperatura dell’acqua.

Man mano che l’estensione della copertura di ghiaccio marino diminuisce, quello che stiamo vedendo è una continua perdita ghiaccio pluriennale“, ha detto Serreze. “Il ghiaccio si sta restringendo in estate, ma si sta anche assottigliando. Si sta perdendo sia la misura e sia lo spessore.

disastro ambientale
Il disastro ambientale in Russia
Segni evidenti

La seconda estensione più bassa mai registrata del ghiaccio marino è solo uno dei tanti segni di un clima caldo nel nord. Esempi sono: le ondate di calore della Siberia; gli incendi boschivi; le temperature più calde della media nell’Artico centrale e lo scongelamento del permafrost che ha portato a una fuoriuscita di carburante russo.

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione