Cosa prevede la fissione nucleare e qual è la differenza con la centrale nucleare di Chernobyl.

In questi giorni non si parla d’altro che di Oppenheimer, il nuovo e attesissimo film di Christopher Nolan al cinema in Italia dal 23 agosto. Parla dell’inventore della prima bomba atomica, con un focus sul famoso test nel deserto nell’ambito del Progetto Manhattan, durante la Seconda Guerra Mondiale. Ma come funziona di preciso una bomba atomica e cosa c’entra la fissione nucleare? Proviamo a capirlo.

Il funzionamento di una bomba atomica

Una scena del film Oppenheimer. Credit: Universal Pictures

In un precedente articolo avevamo spiegato la presenza di Albert Einstein in Oppenheimer: la teoria della relatività spiega l’energia rilasciata da una bomba atomica, ma non come costruirla. Alla base del funzionamento di quest’ultima c’è la fissione nucleare, che è l’opposto della fusione che avviene all’interno del Sole. Nel caso della fissione, il nucleo di un atomo viene letteralmente spaccato in due, mentre la fusione prevede che a temperature e pressioni gigantesche gli atomi si comprimano al punto da fondersi per formare atomi più pesanti.

La differenza tra la fissione nucleare che sfruttiamo nelle centrali nucleari e quella che venne usata per la bomba atomica sta sostanzialmente nel fatto che la prima la sfruttiamo in maniera controllata, mentre la seconda in maniera volontariamente incontrollata. In entrambi i casi gli atomi più pesanti vengono spaccati in atomi più leggeri: da lì viene prodotta una gran quantità di energia.

Riferimenti: Wired