L’Universo ci sorprende con questi oggetti che sembrano non avere una spiegazione logica: andiamo a scoprirla.

MACS2129-1 -Questa incredibile galassia si trova a 10 miliardi di anni luce dalla Terra. I processi di formazione stellare sono terminati e secondo l’evoluzione galattica, la galassia dovrebbe trasformarsi da spirale a sferoidale. Ed invece per MACS2129-1 non è così. Questa galassia presenta un disco galattico simile a quello della Via Lattea ma grande circa la metà. Ed ,anche se non nascono più nuove stelle, essa mantiene la sua forma a spirale e sorprendentemente in equilibrio. Le ‘vecchie’ stelle ruotano ordinatamente intorno al nucleo della galassia alla velocità di circa 500 km al secondo quasi il doppio rispetto alla Via Lattea.

Ecco MACS2129-1 . Credit: NASA, ESA, e S. Toft (University of Copenhagen), M. Postman (STScI)

Un’incredibile eccezione

L’eccezione sta proprio nel fatto che in una ‘galassia morta’ le stelle dovrebbero muoversi su orbite caotiche e disordinate. L’altra cosa sconvolgente è che, secondo i ricercatori, MACS2129-1 è ‘morta’ da almeno un miliardo di anni ma continua a comportarsi proprio come una giovane galassia dove sono attivi i processi di formazione di nuove stelle. L’unica differenza è che si presenta più piccola e più massiccia (circa 3 volte rispetto alla Via Lattea).

Rappresentazione artistica della Via Lattea (a sinistra) e MACS2129-1 (a destra). Credit: NASA, ESA, and Z. Levy (STScI)

Ma allora qual è il motivo?

Tuttavia i motivi per cui le galassie ellittiche hanno smesso di produrre stelle non sono ben chiari. Probabilmente gli scontri hanno innescato una massiccia produzione di stelle, ‘ammassando’ al centro tutto il gas, che ha dato origine ai nuovi astri. Questo violento cambiamento trasformerebbe le galassie sferoidali con stelle che si muovono in modo del tutto disordinato. La galassia MACS2129-1 è stata scoperta e studiata dal gruppo di ricerca condotto da Sune Toft dell’Università di Copenhagen grazie all’ausilio dei telescopi Very Large Telescope (VLT) e Hubble. Lo studio è stato pubblicato su Nature.

Passione Astronomia consiglia...
Alla scoperta delle galassie clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione