Questa immagine di Hubble mostra un massiccio ammasso di galassie luminose, identificate per la prima volta come Abell 3192

Quello che vediamo è un insieme di gas caldi che emettono potenti raggi X, circondato da un alone di materia oscura invisibile. Tutto questo materiale invisibile – per non parlare ovviamente delle molte galassie visibili – comprende una massa tanto grande da curvare notevolmente lo spazio-tempo intorno ad esso, originando la cosiddetta lente gravitazionale. Le galassie più piccole dietro l‘ammasso infatti appaiono distorte in lunghi archi deformati, proprio attorno ai bordi dell’ammasso.

Hubble
Credit: ESA/Hubble & NASA, G. Smith, H. Ebeling, D. Coe

Alcune informazioni su Abell 3192

L’ammasso di galassie si trova nella costellazione dell’Eridano. Inizialmente si pensava che Abell 3192 comprendesse un singolo ammasso di galassie, concentrate a una singola distanza. Ulteriori ricerche hanno rivelato qualcosa di sorprendente: la massa sembrava essere più densa in due punti ben distinti tra loro piuttosto che in uno. Così è stato, l’ammasso di Abell è infatti composto da due ammassi di galassie indipendenti: un gruppo in primo piano a circa 2,3 miliardi di anni luce dalla Terra e un altro gruppo ad una distanza di circa 5,4 miliardi di anni luce. L’ammasso di galassie più distante MCS J0358.8-2955 è centrale in questa immagine. Si pensa che i due gruppi di galassie abbiano masse equivalenti rispettivamente a circa 30 trilioni e 120 trilioni di volte la massa del Sole. Entrambe le due galassie più grandi al centro di questa immagine fanno parte di MCS J0358.8-2955; le galassie più piccole sono un misto dei due gruppi all’interno di Abell 3192.

Fonte