Il telescopio spaziale Hubble della NASA ha recentemente osservato un buco nero squarciare e divorare una stella.

Grazie al telescopio spaziale Hubble della NASA, gli astronomi hanno osservato una stella mentre viene inghiottita da un buco nero. I risultati dello studio sono stati presentati al 241-esimo incontro dell’American Astronomical Society a Seattle, Washington. Questo particolare evento, però, era stato osservato per la prima volta l’1 marzo 2022 dall’All-Sky Automated Survey for Supernovae (ASAS-SN).

Rappresentazione artistica in cui: 1) una stella passa vicino a un buco nero; 2) gli strati più esterni della stella vengono trascinati verso il buco nero; 3) la stella viene fatta a pezzi dalle forze di marea; 4) i resti stellari formano una ciambella attorno al buco nero, quindi cadono in quest’ultimo emettendo radiazione elettromagnetica particolarmente energetica. Credits: NASA, ESA, Leah Hustak (STScI).

Tale evento di distruzione mareale (designato come AT2022dsb) ha luogo a quasi 300 milioni di anni luce di distanza, al centro della galassia ESO 583-G004. Ma il telescopio è abbastanza sensibile allo spettro ultravioletto da permettere un’analisi spettroscopica di idrogeno, carbonio e non solo, componenti la stella.

La radiazione raccolta si pensa provenga dal bordo del disco di accrescimento creato dai resti della stella attorno al buco nero. In particolare, dai dati risulta che l’emissione proviene da materia stellare proiettata verso di noi a velocità pari a qualche decina di milioni di chilometri all’ora (approssimativamente il tre percento della velocità della luce).

Per finire, segue l’animazione dell’evento in questione prodotta dal laboratorio Goddard Space Flight Center della NASA:

Fonte: NASA.

Se il lavoro che stiamo facendo ti sembrerà utile, per te e per tutti, potrai anche decidere di esserne partecipe e di abbonarti a Passione Astronomia. Possiamo prometterti che con il tuo aiuto ci saranno sempre più contenuti per seguire e capire meglio l’universo.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it