Fu l’ottava missione del programma lunare della NASA: sarebbe dovuta partire nel 1970, ma venne poi posticipata in seguito al fallimento dell’Apollo 13. Ecco un fantastico video del sito di quell’allunaggio

Di Apollo 14 non se ne parla così spesso, ma fu una delle più belle missioni lunari della NASA nel secolo scorso. Prevista inizialmente nel 1970, fu poi posticipata a causa del dramma vissuto dagli astronauti dell’Apollo 13, che per fortuna riuscirono a sopravvivere e a tornare vivi sulla Terra dopo il mancato allunaggio. Apollo 14 durò nove giorni e vide protagonisti gli astronauti Alan Shepard, Stuart Roosa ed Edgar Mitchell. Ecco un bellissimo video che ritrae il sito dove allunarono gli astronauti ripreso dalla sonda giapponese KAGUYA:

L’allunaggio dell’Apollo 14

Gli astronauti Shepard e Mitchell misero piede sulla superficie lunare il 5 febbraio del 1971. Tra l’altro allunarono nello stesso sito sul quale sarebbero dovuti atterrare i loro colleghi dell’Apollo 13, la formazione lunare chiamata Fra Mauro. I due astronauti raccolsero circa 40 chili di rocce lunari nel corso della loro passeggiata sulla Luna. Emblematico il momento in cui Shepard colpì con una mazza improvvisata due palle da golf che aveva portato con sé per l’occasione.

Nel frattempo, il terzo astronauta, Roosa, rimase a bordo del modulo di comando in orbita attorno alla Luna. Si dedicò ad alcuni esperimenti scientifici e alla ricerca del sito di atterraggio della futura missione di Apollo 16. Fra l’altro portò con sé centinaia di semi, molti dei quali furono germinati al suo ritorno: sarebbero poi diventati i famosi Moon tree, distribuiti sulla Terra negli anni successivi. I tre astronauti ammararono nell’Oceano Pacifico il 9 febbraio del 1971.

Riferimenti: NASA

Ciao,

ci auguriamo che l’articolo ti sia piaciuto e abbia soddisfatto le tue aspettative. A Passione Astronomia lavoriamo come abbiamo sempre fatto: cercando di spiegare le cose come stanno e raccontare le storie più interessanti, cercando di coinvolgere e informare le persone perché queste siano più consapevoli. Cercando di fare informazione e di lavorare contro la propaganda vuota o ingannevole di chi non crede nell’autorevolezza della scienza.

Questo lavoro non finisce qui. Anzi, servirà ancora di più, negli anni a venire e servirà farlo con l’aiuto di tutte e di tutti. Puoi abbonarti a Passione Astronomia e contribuire da protagonista a questo progetto.

Abbonati!

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it