La Chang’e 5 è atterrata in sicurezza sulla Luna. Raccoglierà campioni che verranno riportati sulla Terra: non accadeva dal 1976

La sonda cinese Chang’e 5 è atterrata sulla Luna oggi alle 16:13. Due dei moduli Chang’e 5 rimarranno in orbita lunare. Gli altri due, un campione di raccolta e un veicolo di risalita, sono atterrati presso Mons Rumker nell’enorme Oceanus Procellarum (Oceano delle Tempeste), una vasta pianura vulcanica che è stata esplorata da una serie di altre missioni lunari, tra cui l’Apollo 12 della NASA nel 1969.

Rappresentazione della risalita

Campioni

Se tutto andrà secondo i piani, il raccoglitore di campioni utilizzerà un braccio robotico e un trapano per prelevare circa 2 kg di terra lunare e roccia, compreso il materiale che verrà estratto fino a 2 metri di profondità. Il veicolo di risalita caricherà quindi questa “cache” sull’orbita lunare, dove attraccherà con uno dei moduli orbitanti e quindi sarà integrato nell’altro, che trasporterà il materiale sulla Terra. I campioni lunari dovrebbero atterrare in Cina a metà dicembre. Il touchdown è stato storico: l’umanità non ha restituito alcun materiale dalla Luna da quando la missione robotica Luna 24 dell’Unione Sovietica lo fece nel 1976.

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione