L’8 dicembre Marte si troverà nel punto di minima distanza dalla Terra e quindi nelle migliori condizioni di osservabilità. Ecco la guida

Questo è il periodo migliore dell’anno per l’osservazione di Marte: basta volgere gli occhi al cielo già in prima serata per scorgerlo con il suo inconfondibile rossore ad est. Il Pianeta Rosso raggiungerà la minima distanza dalla Terra l’8 Dicembre a circa 62,07 milioni di chilometri dal nostro pianeta (relativamente all’opposizione 2022). Sarà visibile fino a ottobre 2023, ma diventerà più debole man mano che Marte e la Terra si allontanano l’uno dall’altro nelle loro orbite attorno al Sole. Dunque il corrente mese è il momento giusto per osservarlo.

Marte
Marte. Credit: Daniele Gasparri
https://www.danielegasparri.com/

Il Pianeta Rosso, come detto, splenderà nella volta celeste ed è visibile ad occhio nudo. Ovviamente un telescopio vi farà apprezzare alcune caratteristiche della suo superficie. Noi vi consigliamo almeno questo per osservarlo: Celestron Astromaster 130EQ MD ma anche strumenti inferiori vi potranno dare soddisfazione.  Per chi voglia approcciarsi all’osservazione del cielo, consigliamo il libro di Daniele Gasparri, “Primo incontro con il cielo stellato“. Ecco il link.

Info utili

Questo periodo di eccellente osservazione di Marte coincide con l’opposizione, quando il pianeta si trova direttamente sul lato opposto della Terra rispetto al Sole. Questa configurazione avviene circa ogni due anni (26 mesi per la precisione anche a causa del moto retrogrado). La distanza minima dalla Terra a Marte è di circa 54,6 milioni di chilometri. Tuttavia, ciò non accade molto spesso. Questo perché i pianeti non hanno orbite perfettamente circolari ( in questo caso la loro distanza minima sarebbe sempre la stessa) ma ellittica, a forma di uovo. Inoltre, la gravità dei pianeti cambia costantemente un po’ la forma delle loro orbite. Il gigante Giove, ad esempio, influenza in particolare l’orbita di Marte. Tutti questi fattori significano che non tutti “gli incontri ravvicinati” sono uguali. Nel 2003, Marte è stato vicinissimo alla Terra: il momento migliore in quasi 60.000 anni (ricapiterà nell’anno 2287). Buone osservazioni e cieli sereni!

Fonte: NASA

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it