Mercurio ci stupirà in questi giorni: sarà visibile ad occhio nudo ed incontrerà Venere e la Luna. Ecco la guida all’osservazione

La sorpresa nel cielo di maggio sarà Mercurio: prenderà il posto di Venere destinato ad anticipare sempre prima il suo tramonto. Una sottile falce di Luna formerà un vero e proprio quadro nel cielo ad ovest (privo di ostacoli) in determinati giorni. Tutto visibile ad occhio nudo ed ad orari comodi subito dopo il tramonto del Sole. Un cielo privo o quasi di inquinamento luminoso faciliterà la visibilità. Attenzione all’osservazione di questi oggetti in prossimità della nostra stella: se si usa uno strumento per ammirare il pianeta, non inquadrare mai il Sole senza filtro solare. Si rischiano danni irreparabili alla vista.

Il più piccolo dei pianeti nel cielo del 31 maggio. Credit: Stellarium

Quando osservare Mercurio

Il piccolo Mercurio con il passare dei giorni sta aumentando sempre di più la visibilità sull’orizzonte ovest. Dunque, fine Maggio, è il miglior momento per la sua osservazione. Sarà visibile ad occhio nudo ma già l’ausilio di un buon binocolo potrebbe aiutare non poco l’osservazione. Il 31 maggio arriverà al massimo dell’osservabilità tramontando ben due ore dopo ,circa, il Sole.

La tripla congiunzione del 24 Maggio. Credit: Stellarium

Quadri di fine mese

Come detto, Venere anticiperà sempre di più il suo tramonto. Il giorno 22 ci sarà una spettacolare congiunzione con Mercurio ed il 24 Venere, Mercurio ed una falce di Luna dipingeranno un vero e proprio quadro nel cielo. Tutto visibile ad occhio nudo. Seguiranno articoli di approfondimento per ogni fenomeno.

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione