Il secondo campionamento di Perseverance è stato un successo: il rover della NASA ha finalmente raccolto il suo primo campione di roccia Marziana tramite carotaggio

Dopo il tentativo fallito del 6 Agosto 2021, mercoledì 1 Settembre il rover è riuscito nell’impresa di collezionare la sua prima roccia dalla superficie di Marte. Dalle prime immagini che arrivano dal rover, sembrerebbe proprio un’antica lava Marziana – che potrà quindi essere datata e analizzata una volta giunta sulla Terra (ma non prima del 2030), tramite la missione Mars Sample Return.

Campione Perseverance
Campionamento, tramite carotaggio, di un pezzo di Marte. Immagine dal rover Perseverance. Credit: NASA.

Chissà quali importanti informazioni ci aspettano dall’analisi di questo campione. Non solo riguardanti il vulcanismo di Marte, ma anche l’attività presente nel cratere di Jezero, l’antico lago dove si trova Perseverance, con (incrociando le dita) possibili indizi di attività microbiologica. Il luogo di campionamento è infatti un paleo-lago, o meglio, un delta di un antico fiume situato sul lato occidentale di Isidis Planitia. I materiali che il rover attraverserà comprendon quindi tutti quelli che questo antico fiume aveva incontrato nel suo lungo percorso sulla sperficie Marziana. In altre parole, questo cratere potrebbe essere una ‘miniera d’oro’ per la valutazione di possibile presenza passata di vita.

C’è da aggiungere che il tentativo di campionamento fallito ad Agosto ha comunque catturato ‘aria Marziana’ nel campionatore. Potrebbe quindi essere utile per altri tipi di studi.

Immagine di copertina credit NASA

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it