Ogni anno, la Terra ti trasporta in giro per l’Universo senza che tu te ne accorga. Stimiamo quant’è la distanza percorsa.

Come sai, la Terra gira su stessa: se ti trovassi all’equatore, percorreresti 14,6 milioni di chilometri di distanza per ogni giro. Nel corso di un anno, invece, percorreresti 940 milioni di chilometri attorno al Sole.

Questa immagine dell’Hubble Space Telescope rappresenta una porzione dell’Hubble Legacy Field, una delle più ampie vedute dell’universo mai realizzate. Credit: NASA.

Il Sole, inoltre, sta ruotando attorno al buco nero supermassiccio al centro della Via Lattea a circa 220 chilometri al secondo, ma con un movimento oscillante perpendicolare al piano galattico. In altre parole, il sistema solare serpeggia su e giù “attraverso” il piano della galassia, compiendo un giro completo all’incirca ogni 220-250 milioni di anni.

A sua volta, la Via Lattea sta “cadendo” verso la galassia di Andromeda a circa 110 chilometri al secondo, da una distanza di circa 2,5 milioni di anni luce: nell’ultimo anno si sono avvicinati di circa 3,5 miliardi di chilometri.

Ora, nota che nell’universo vi è radiazione elettromagnetica emessa da varie sorgenti astrofisiche, tra cui la radiazione residua proveniente dalle fasi iniziali della nascita dell’universo: la cosiddetta radiazione cosmica di fondo. Analizzando gli spostamenti verso il blu o il rosso (effetto Doppler) di quest’ultima, si è riusciti a comprendere il movimento della Terra in scale spaziali maggiori rispetto a quelle che abbiamo considerato fin’ora.

Si scopre così che la Via Lattea, Andromeda e tutte le galassie legate gravitazionalmente, si stanno muovendo a circa 627 chilometri al secondo in una direzione vicina alla costellazione del Centauro dal nostro punto di vista. Quindi nel corso di un anno terrestre compiamo un viaggio di circa 20 miliardi di chilometri “attraverso” l’universo.

Ciò accade perché la distribuzione della materia nell’universo non è in realtà uniforme, almeno non su scale fino ad almeno diverse centinaia di milioni di anni luce. Siamo circondati da un vasto assortimento di ulteriori galassie, ammassi di galassie e superammassi. La direzione in cui si sta muovendo il nostro Gruppo Locale è stabilita dall’attrazione gravitazionale netta di tutte queste distribuzioni di materia.

A proposito di anno, ti sei mai chiesto quanto dura un anno sugli altri pianeti?

Fonte: Scientific American.

Se il lavoro che stiamo facendo ti sembrerà utile, per te e per tutti, potrai anche decidere di esserne partecipe e di abbonarti a Passione Astronomia. Possiamo prometterti che con il tuo aiuto ci saranno sempre più contenuti per seguire e capire meglio l’universo.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it