Un po’ a sorpresa, la prima foto di Plutone fu scattata addirittura prima che fosse scoperto, nel 1915. Eccola

Forse non tutti sanno che la prima immagine di Plutone fu scattata prima che fosse scoperto ufficialmente da Clyde Tombaugh, nel 1930. Fu scattata dall’astronomo Thomas Gill al Lowell Observatory nel 1915, tra aprile e maggio, utilizzando un telescopio preso in prestito dallo Swarthmore College. All’epoca si cercava ancora il famoso “Pianeta X”. Scattò fotografie del cielo dove si prevedeva fosse in agguato questo misterioso pianeta, ma non riuscì a riconoscere Plutone perché era molto più debole del previsto. Morì improvvisamente nel 1916, senza sapere di aver effettivamente scattato una foto a Plutone. Solo con la lente della storia possiamo guardare indietro e riconoscere che quelle fotografie contengono alcune delle prime immagini di Plutone.

Le foto

Archivio dell’Osservatorio Lowell
Credit: Osservatorio Lowell

Nel febbraio del 1930, dopo circa nove mesi passati a scattare immagini del cielo, Clyde Tombaugh si imbatté in Plutone. Molti anni dopo, con l’avvento della nuova tecnologia, gli astronomi iniziarono a vedere che Plutone non era solo nel sistema solare esterno. A luglio del 1978 fu annunciata la scoperta della sua luna più grande, Caronte. La scoperta è stata fatta da James W. Christy, utilizzando il riflettore astrometrico Kaj Strand da 1,55 m presso la stazione Flagstaff dell’Osservatorio navale degli Stati Uniti in Arizona. In questa immagine, Plutone è visto come una massa confusa al centro, con la parte allungata dell’immagine che rappresenta Caronte. Il pezzo allungato fu studiato da Christy e in seguito si scoprì che era una grande luna.

Le foto successive di Plutone

Credit: Osservatorio navale statunitense
Credit: Alan Stern, Marc Buie

Il lancio del telescopio spaziale Hubble ha consentito agli astronomi uno sguardo ancora più dettagliato. La prima immagine di Hubble è del 1994 e mostra sia Plutone che Caronte. A quel tempo, questa era la fotografia più nitida mai scattata di questo pianeta. La situazione sarebbe presto cambiata. Nel 1996, solo pochi anni dopo, il telescopio spaziale Hubble ha riportato lo sguardo su Plutone per scattare un’immagine dettagliata della superficie.

La sonda New Horizons

Credit: ASA/Johns Hopkins/Southwest

Il 14 luglio 2015, la navicella spaziale New Horizons lo ha sorvolato e ha inviato immagini mozzafiato sulla Terra. La prima immagine dettagliata di Plutone e della sua superficie è stata scattata con la Multispectral Visible Imaging Camera. Le panoramiche dei crateri, delle creste e delle montagne del pianeta sono visibili con dettagli incredibili. Ma non è tutto! Ingrandendo si vedono molte aree specifiche sulla sua superficie. Molte immagini che ci ha regalato questa sonda mostrano le maestose rocce di Plutone, come il bordo dello Sputnik Planum e la regione montagnosa di Al-Idrisi Montes.

Fonte