La radiogalassia è stata chiamata Alcyoneus, si estende per ben 16,3 milioni di anni luce e si trova a circa 3 miliardi di anni luce dalla Terra. Ecco i dettagli della scoperta

Gli astronomi hanno appena infranto un nuovo record: è stata scoperta la radiogalassia più grande dell’Universo osservabile a noi nota! Chiamata Alcyoneus, si estende per ben 16,3 milioni di anni luce e raggiunge i 5 megaparsec nello spazio (1 megaparsec equivale ad un milioni di parsec: a sua volta il parsec equivale a 3,26 anni luce)! Si trova a circa 3 miliardi di anni luce dalla Terra. Questa notizia mette in evidenza due cose: innanzitutto la nostra ‘scarsa’ conoscenza circa questi ‘mostri’ cosmici ed al contempo è una scoperta utile per studi futuri e di come si arriva ad avere queste incredibili dimensioni. Le radiogalassie sono caratterizzate dall’avere lobi colossali che eruttano dal centro galattico (oltre dall’avere nel loro centro un gigantesco buco nero supermassiccio). Le onde radio sono molto intense circa 100 volte rispetto a quelle normali. Questi radiolobi si formano proprio grazie al buco nero centrale attivo (nel senso che sta inghiottendo o accresce materiale). Non tutto il materiale nel disco di accrescimento finisce inevitabilmente oltre l’orizzonte degli eventi. Parte di esso viene scagliata nello spazio (ai poli) sotto forma di getti di plasma ionizzato, a velocità elevatissime. Questo processo è del tutto normale: anche la Via Lattea possiede radiolobi ma non sappiamo il perché diventano così giganteschi.

I lobi della radiogalassia Alcyoneus
I ardiolobi di Alcyoneus. Credit: Oei et al., arXiv, 2022

La scoperta di Alcyoneus

La scoperta è stata possibile grazie ai dati raccolti dal LOw Frequency ARray ( LOFAR ) in Europa, una rete composta da circa 20.000 antenne radio, distribuite in 52 località in tutta Europa. Attraverso un lavoro enorme hanno trovato Alcyoneus, a ‘pochi miliardi’ di anni luce di distanza con i suoi incredibili radiolobi. I ricercatori, poi, hanno utilizzato lo Sloan Digital Sky Survey per indagare sulla galassia ospite. Hanno scoperto che ha una massa 240 miliardi di volte quella del Sole, con al centro un buco nero supermassiccio circa 400 milioni di volte la massa della nostra Stella. Gli scienziati pensano che Alcyoneus possa diventare ancora più grande e la sua scoperta apre orizzonti nuovi verso la comprensione di questi meravigliosi oggetti cosmici.

Riferimenti:

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it