Gli astronomi hanno rilevato un pianeta orbitante attorno ad una stella morta: com’è possibile?

Le esplosioni di Supernova sono gli eventi più energetici e distruttivi dell’Universo. Essi avvengono alla fine del ciclo di vita di una stella di massa molto grande, quando i processi di fusione nucleare all’interno della stella non sono più sufficienti a trattenerla in uno stato stabile. L’evento finisce con la formazione di una nana bianca: il rimanente della stella, molto piccolo e denso. Qualunque pianeta che si trovi nelle vicinanze della Supernova, si disintegrerebbe per via della massiva esplosione. Ma così non è stato per un pianeta. Come mai?

Gli astronomi hanno infatti rinvenuto uno strano pianeta orbitante una nana bianca. Questo pianeta sarebbe quindi scampato alla fine tragica del suo sistema planetario. Si è rilevato che il pianeta potrebbe essere ricco in ferro, e che possa quindi costituire il nucleo di un precedente pianeta. La spiegazione sembra quindi essere quella secondo cui l’esplosione della Supernova ha disintegrato gli strati esterni (crosta e mantello) lasciando intatto solo il nucleo metallico. La densità di questo nucleo metallico rimanente, potrebbe quindi orbitare attorno alla nana bianca senza essere attratto e disintegrato dalla sua forza di gravità. A questo punto ci si chiede: potrebbe essere questo il destino che ci attende nel Sistema Solare? Il nostro Sole non ha abbastanza massa da generare un evento di Supernova, ma tra circa 5 miliardi di anni si espanderà, diventando una gigante rossa, e poi imploderà, trasformandosi in una nana bianca.

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it