La Luna piena del 10 Settembre sarà l’ultima dell’estate. Ecco la guida all’osservazione ed il perché viene definita ‘del raccolto’

La prossima Luna piena si verificherà sabato 10 settembre alle 11:59 ora italiana e sarà l’ultima dell’estate 2022. La Luna piena di settembre del 2022 è detta anche la Luna del raccolto (Harvest Moon) così chiamata perché coincide con il raccolto annuale nell’emisfero boreale.

La Luna piena
La Luna piena. Credit: Francesco Cuccio
https://www.instagram.com/francesco_cuccio_astronomy/

Come e quando osservare l’evento

La Luna sorgerà alle 19:47 circa ad sud – est e sarà visibile l’intera notte (l’ora esatta dipende dal luogo di osservazione e dall’avere l’orizzonte libero da ostacoli naturali e/o artificiali). E’ l’occasione per chi possiede binocoli o telescopi per volgerle uno sguardo. Ma anche ad occhio nudo avrà il suo fascino. Per chi voglia approcciarsi all’osservazione del cielo, consigliamo il libro di Daniele Gasparri, “Primo incontro con il cielo stellato“. Ecco il link.

Non perdetevi, inoltre, la guida al cielo di settembre 2022. Articolo qui

Qualche info sul nostro Satellite

Con un raggio di 1.737 chilometri, la Luna è meno di un terzo della larghezza della Terra ed orbita ad una distanza media dal nostro pianeta di 384.400 chilometri. Ciò significa che 30 pianeti delle dimensioni di una Terra potrebbero stare tra i due corpi celesti. La Luna ruota su se stessa alla stessa velocità con la quale ruota attorno alla Terra (rotazione sincrona): per questa ragione è visibile sempre lo stesso emisfero. 

L’illuminazione mutevole è il motivo per cui, dalla nostra prospettiva, la Luna attraversa delle fasi. Durante una “luna piena”, l’emisfero lunare che possiamo vedere dalla Terra è completamente illuminato dal Sole. E una “luna nuova” si verifica quando il suo emisfero visibile risulta completamente in ombra. La Luna compie un’orbita completa attorno alla Terra in 27 giorni terrestri. Contemporaneamente anche la Terra ruota sul proprio asse mentre orbita attorno al Sole: per questa ragione il nostro satellite sembra orbitare intorno a noi ogni 29 giorni.

Fonte: space.com

Se il lavoro che stiamo facendo ti sembrerà utile, per te e per tutti, potrai anche decidere di esserne partecipe e di abbonarti a Passione Astronomia. Non possiamo prometterti di scoprire cosa c’era prima del Big Bang. Ma possiamo prometterti che con il tuo aiuto ci saranno gli articoli di Passione Astronomia per seguire e capire meglio l’universo. Chissà che un paese più informato non sia un paese migliore.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it