Il bolide di qualche giorno fa è stato visibile in tantissime parti d’Italia. Da un’analisi approfondita si è risalito al luogo di caduta di alcuni frammenti: ecco dove

Gli studiosi del progetto PRISMA (consiste in una rete italiana di camere a tutto cielo per l’osservazione di bolidi. Grazie ad esse è possibile determinare le orbite di questi oggetti e comprendere l’area approssimativa di caduta di eventuali meteoriti) hanno stimato innanzitutto la durata del fenomeno dello scorso 5 Marzo 2022 in circa 15 secondi, l’inclinazione di 16 gradi e la velocità di ingresso in atmosfera di 15.5 km/s. In tutto il bolide ha percorso circa 210 km variando da un’altitudine di 92 a 32 km. È stata stimata anche la massa del bolide compresa tra i 10 ed i 60 kg con frammenti (circa 1kg) caduti a cavallo del litorale in prossimità di Cupra Marittima (AP). Qui trovate le mappe interessanti e liberamente consultabili del progetto PRISMA.

Il video del bolide

Approfondimento sull’oggetto

Sono moltissimi i cittadini rimasti a dir poco affascinati di fronte a questo fenomeno. Niente panico, perché si tratta di un cosiddetto bolide, cioè il frammento (o più frammenti) di un oggetto di origine antropica o blocchi di materiale roccioso (una meteora più luminosa). Quest’ultima è il caso dello scorso 5 Marzo 2022. In questo caso di colore verde (dovuto alla composizione chimica: c’era una prevalenza di magnesio) del frammento, che ha reso ancor più spettacolare l’evento. Con riferimento al materiale roccioso, un bolide è una meteora con una elevata luminosità: è un termine usato correntemente ma non è scientifico, poiché gli astronomi non catalogano le meteore in base alla loro luminosità.

Questa tipologia di eventi si susseguono molto spesso e siete sempre in tanti che ci contattate per dare una spiegazione, come abbiamo detto prima, è molto facile che frammenti di meteore o anche di “spazzatura spaziale” che a contatto con l’atmosfera danno spettacolo. Ovviamente vi chiediamo sempre di essere analitici sulle cose che vedete e porvi le giuste domande, perché molti danno il via a complotti e storielle varie che non fanno parte assolutamente di questo mondo!

Vi invitiamo a dare un’occhiata all’interessantissimo progetto PRISMA a questo link

Crediti immagine di copertina Robert Mikaelyan

Riferimenti:

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it