A fine mese lo spettacolo della Cometa Swan (C/2020 F8) dovrebbe raggiungere i cieli dell’emisfero boreale. Il passaggio al perielio risulterà fondamentale

La cometa Swan (C/2020 F8) ha raggiunto la magnitudine apparente di 5.3, ovvero al di sotto della soglia per essere individuata ad occhio nudo (circa 6 sotto un cielo privo di inquinamento luminoso). Domani 13 maggio raggiungerà la minima distanza dalla Terra. Il perielio (minima distanza dal Sole) arriverà il 27 maggio 2020 ossia a 64,8 milioni di km dalla nostra stella. A questo link trovate un approfondimento sulle comete.

cometa swan
La cometa C/2020 F8 (Swan)

Quando e come osservarla

Ad oggi la cometa è visibile all’alba (circa alle 04:15 ), molto bassa sull’orizzonte est e nord-est, anche dall’emisfero boreale. A partire dal 18 maggio la cometa sarà visibile sia subito dopo il tramonto a nord-ovest e sia poco prima dell’alba a nord-est e le cose dovrebbero migliorare giorno dopo giorno (per individuarla bisognerà essere sotto un cielo privo di inquinamento luminoso). Ma come detto il 27 arriverà al perielio e, secondo le previsioni, raggiungerà la magnitudine 3 (ampiamente visibile ad occhio nudo). Questo passaggio può regalarci delle sorprese perché questo valore potrebbe addirittura diminuire rendendo la cometa Swan (C/2020 F8) ancora più brillante. Nella sua orbita, la Swan transiterà, apparentemente, vicino alla stella Capella della costellazione dell’Auriga e sarà molto bassa sull’orizzonte ovest (ore 22:00 circa). Più si avvicina al perielio e più avremo aggiornamenti precisi (sperando che non si disintegri come la cometa Altas). A seguire trovare la mappa di riferimento relativa alla Swan.

Ecco la mappa della cometa Swan con le sue posizioni previste per fine mese. Credit: Software Guide9 https://www.projectpluto.com

Individuata per caso

Gli astronomi stavano studiando i dati raccolti dallo strumento Swan, a bordo della sonda SOHO della NASA e dell’ESA. Lo Swan serve per analizzare l’idrogeno del Sistema Solare: inoltre proprio l’idrogeno è l’elemento più abbondante dell’Universo. L’individuazione della SWAN è stata una vera sorpresa: vuol dire che la cometa ‘produce’ una considerevole quantità proprio di idrogeno.

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione