L’atmosfera di Giove è in continua evoluzione: enormi tempeste nascono e si dissolvono in poco tempo ma alcune destano l’attenzione da parte degli scienziati

Questa nuova immagine di Giove, ripresa dal telescopio spaziale Hubble, mostra l’atmosfera del gigante gassoso in continua evoluzione, rivelando cambiamenti sia a breve che a lungo termine. Nell’emisfero settentrionale, nubi turbolente potrebbero indicare la formazione di una nuova tempesta vorticosa, mentre a sud, una tempesta di lunga durata appena sotto della Grande Macchia Rossa, e grande circa la metà, sembra cambiare lentamente colore dal bianco al rosso. Se ciò non bastasse, a sinistra abbiamo la luna di ghiaccio Europa, uno degli obiettivi della ricerca di vita extraterrestre.

Giove
Ecco l’ultima immagine di Giove, scattata dal telescopio spaziale Hubble il 25 agosto 2020. Credit: NASA/ESA

La Grande Macchia Rossa

La Grande Macchia Rossa è la più famosa delle tempeste di Giove ed è la caratteristica più accattivante in questa nuova immagine. È una tempesta davvero enorme, che ruota in senso antiorario, e si pensa esista da almeno 350 anni. Negli ultimi decenni, la Grande Macchia Rossa sembra essersi ridotta, un mistero che ha lasciato perplessi gli scienziati, ma è ancora enorme: attualmente misura 15.800 chilometri di diametro. È in calo rispetto ai 16.350 chilometri del 2017, ma ancora significativamente più grande del diametro di 12.742 chilometri della Terra . Di recente, la contrazione della Grande Macchia Rossa è rallentata, ma non del tutto arrestata.

La tempesta Ovale BA

Appena sotto c’è una tempesta chiamata “Ovale BA“. È molto più giovane della Grande Macchia Rossa, ma è assolutamente affascinante. Si è formata alla fine degli anni ’90 da tre tempeste minori che infuriavano da 60 anni e da allora si è intensificata. È interessante notare che ha iniziato “la sua vita” non appena si è fusa come una tempesta bianca. Poi, nel 2006, gli scienziati hanno notato che stava cambiando colore, diventando rossa. Ma ora è tornata di colore bianco. La nuova immagine di Hubble rivela che anche la colorazione bianca non è permanente. L’Ovale BA sembra diventare nuovamente rossa. Nuovi futuri studi ed osservazioni serviranno a capire le ragioni di questi cambiamenti di colore.

OVALE BA
La tempesta Ovale BA al di sotto della Grande Macchia Rossa. Credit: NASA/ESA

Nell’emisfero settentrionale, alle medie latitudini, è apparsa una tempesta bianca molto brillante, che viaggia a circa 560 chilometri all’ora, seguita da un pennacchio. Le tempeste su Giove si formano e dissolvono continuamente, ma questa sembra diversa. Piccoli grumi ciclonici scuri, che ruotano in senso antiorario, la seguono, incastrati nel pennacchio. Gli scienziati pensano che potrebbe essere una nascente tempesta di lunga durata, simile alla Grande Macchia Rossa e all’Ovale BA nell’emisfero meridionale. Si prospetta tanto lavoro per gli scienziati planetari per cercare di comprendere l’atmosfera unica ed imprevedibile di Giove.

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione