Le temperature di luglio sono state di 2,26° sopra la media: a dirlo l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del Cnr.

Qualcuno di voi forse ricorderà la torrida estate del 2003. Ebbene, questo mese di luglio è stato superato solo da quella famosa estate bollente, ma già questi primi sette mesi del 2022 hanno fatto registrare un +0,98 gradi rispetto alla media italiana. Sono questi i dati dell’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima (Isac) del Cnr. Ancora una volta, quindi, ci ritroviamo a parlare dell’anno più caldo di sempre.

Una bimba gioca vicino a una fontana, in Italia. Credit: unsplash

I dati di questi primi sette mesi dell’anno

Secondo il Cnr, le temperature nel periodo gennaio-luglio sono state di 0,98 °C al di sopra della media dal 1800 (anno in cui sono iniziate le rilevazioni) ad oggi. A luglio le temperature sono state di 2,26 gradi sopra la media. “Se il 2022 finisse adesso – dice Michele Brunetti dell’Isac-Cnr – sarebbe l’anno più caldo di sempre”.

Tra l’altro questo è stato il secondo luglio più caldo dopo quello del 2003. L’anno che attualmente detiene il record per essere stato il più bollente, in Italia, è il 2018, quando ci sono state temperature di 1,58 gradi sopra la media. Sempre secondo i dati forniti dal Cnr, i livelli di precipitazioni sono inferiori del 46% rispetto alla media del periodo 1991-2020: questo rende il 2022 l’anno più secco della storia recente.

D’altronde l’Italia è stretta nella morsa di una siccità che non le dà tregua, la peggiore degli ultimi decenni. Insieme agli incendi e alle ondate di calore, sta avendo effetti devastanti sull’agricoltura e i fiumi, specialmente nel Nord Italia. Gli scienziati hanno ribadito che tutti questi fenomeni stanno diventando più gravi e frequenti a causa del cambiamento climatico causato dall’uomo.

Riferimenti: ANSA

Se il lavoro che stiamo facendo ti sembrerà utile, per te e per tutti, potrai anche decidere di esserne partecipe e di abbonarti a Passione Astronomia. Non possiamo prometterti di scoprire cosa c’era prima del Big Bang. Ma possiamo prometterti che con il tuo aiuto ci saranno gli articoli di Passione Astronomia per seguire e capire meglio l’universo.

Chissà che un paese più informato non sia un paese migliore.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it