Scoperta il 30 agosto 2019, è una cometa iperbolica. Interstellare perché non legata gravitazionalmente a nessuna stella

Oggetti alieni – La cometa 2I/Borisov è stata il secondo oggetto interstellare, dopo l’asteroide Oumuamua del 2017, avvistato nel sistema solare. Dopo la scoperta del 30 agosto 2019, gli astronomi si sono mobilitati per cercare di studiare le caratteristiche di quest’oggetto. Diametro stimato da 2 a 16 km ed una lunga coda: addirittura 12 volte le dimensioni della Terra (circa 160.000 km). A dicembre del 2019 ha raggiunto la minima vicinanza al Sole: 300 milioni di Km.

Breve Gif della cometa Borisov. Credit: HUBBLE

Come è stata individuata la sua natura interstellare?

Ben presto si è accertata la provenienza dallo spazio interstellare grazie allo studio della traiettoria. La cometa viene da ben aldilà della nube di Oort, la nube che circonda l’intero sistema solare a circa 1 anno luce di distanza piena di comete risalenti alla formazione del Sole. La composizione della Borisov è risultata simile a quella delle comete del sistema solare. Analisi spettroscopiche hanno dato risultati simili a quelli ottenuti per le comete della nube di Oort.

Passione Astronomia consiglia...
Il Sistema Solare clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it