L’amministrazione Biden sosterrà il Programma Artemis che riporterà l’uomo sulla Luna

All’inizio del suo briefing con i giornalisti della Casa Bianca, l’addetto stampa Jen Psaki ha dichiarato sul Programma Artemis: “Attraverso il Programma Artemis, gli Stati Uniti lavoreranno con l’industria e con partner internazionali per inviare astronauti sulla superficie della Luna. Si condurranno nuovi ed entusiasmanti studi per prepararsi a future missioni su Marte e dimostrare i valori dell’America. Ad oggi, solo 12 esseri umani hanno camminato sulla Luna, mezzo secolo fa. Il Programma Artemis, un waypoint per Marte, offre l’opportunità di aggiungere numeri a tutto ciò“.

luna
Logo del programma Artemis. Credit: NASA

La dichiarazione

La dichiarazione è degna di nota perché arriva chiaramente dopo che Psaki è stato informato dai funzionari scientifici all’interno dell’amministrazione Biden e riflette il loro sostegno alla spinta generale del Programma Artemis. I dettagli sono inesistenti, ma c’è da aspettarselo da una nuova amministrazione su un argomento come lo spazio. E ci saranno sicuramente cambiamenti nei tempi e nell’approccio. Ma la conclusione è questa: inizia il  “gioco” per il programma Artemis.

Mercoledì, 11 senatori democratici hanno inviato una lettera all’amministrazione Biden sollecitando il sostegno al programma Human Landing System, che è l’hardware fondamentale necessario per consentire un ritorno umano sulla Luna. “Lo sviluppo del lander lunare con equipaggio di prossima generazione è un passo essenziale per riportare gli astronauti sulla Luna per la prima volta in mezzo secolo, inclusa la pietra miliare storica dello sbarco della prima donna sulla Luna“.

Riferimenti e approfondimento:

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it