Un team di astronomi ha scoperto un oggetto ‘misterioso’ che rilascia una gigantesca esplosione di energia tre volte ogni ora ed è diverso da qualsiasi cosa abbiano mai visto prima. Ecco il video-animazione

Un team di ricerca delle onde radio nell’Universo ha scoperto qualcosa di insolito che rilascia una gigantesca esplosione di energia tre volte ogni ora. Finora non era mai stato individuato nulla di simile e gli astronomi ipotizzano possa essere una stella di neutroni o una nana bianca, nuclei di stelle collassati, con un campo magnetico ultra potente. Questo oggetto emette un raggio di radiazioni (attraversa il nostro punto di osservazione) e, per un minuto ogni venti, è una delle sorgenti radio più luminose del cielo. Questo oggetto si trova a circa 4000 anni luce dalla Terra e si colloca all’interno della Via Lattea, la nostra Galassia. L’astrofisica Dr Natasha Hurley-Walker, della Curtin University del Centro internazionale per la ricerca sulla radioastronomia, ha guidato il team che ha fatto la scoperta.

L’animazione artistica della scoperta. Credit: ICRAR

La scoperta

Questo oggetto è stato scoperto grazie al telescopio Murchison Widefield Array (MWA) sito nell’entroterra dell’Australia occidentale. Lo scopritore è stato dallo studente Tyrone O’Doherty della Curtin University Honors utilizzando una nuova tecnica da lui sviluppata. Gli oggetti che si ‘accendono e si spengono’ nell’Universo non sono del tutto nuovi per gli astronomi ed hanno un nome ben preciso: transients. Abbiamo gli “slow transients”, come le supernove, che potrebbero apparire nel corso di pochi giorni e scomparire dopo alcuni mesi; i ‘fast transients’, come un tipo di stella di neutroni chiamata pulsar, che si accendono e si spengono in millisecondi o secondi. E qui arriviamo alla stranezza. L’oggetto appena individuato si ‘accende’ per un minuto ed è incredibilmente luminoso, emettendo onde radio altamente polarizzate, segno un campo magnetico estremamente forte.

L'oggetto nella Via Lattea
Questa immagine mostra la Via Lattea vista dalla Terra. L’icona a forma di stella mostra la posizione del misterioso toggetto. Credit: Dott.ssa Natasha Hurley-Walker (ICRAR/Curtin)

Le osservazioni potrebbero portare ad un oggetto astrofisico previsto chiamato “magnetar a periodo ultra lungo”. Ulteriori osservazione grazie all’MWA potrebbero svelare definitivamente il mistero.

Credit immagine di copertina ICRAR

Riferimenti:

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it