È una “Super-Terra” caldissima ed è stata scoperta attraverso il metodo del transito. Ecco cosa significa.

Gli astronomi hanno scoperto un nuovo esopianeta (un pianeta che si trova al di fuori del nostro sistema solare) che compie un giro completo attorno alla sua stella in appena mezza giornata. Questa però non è l’unica stranezza che riguarda TOI-1075 b (questo il nome che gli è stato affibbiato), perché si tratta di uno dei più massicci corpi celesti mai trovati nell’universo.

esopianeta
Una rappresentazione artistica dell’esopianeta TOI-1075 b. Credit: NASA

Come funziona il metodo del transito per la scoperta di un esopianeta

Questo nuovo corpo celeste viene anche chiamato super-Terra, dato che è roccioso ma molto più massiccio rispetto al nostro pianeta. È stato scoperto grazie al metodo del transito. In pratica si osserva una stella per un certo periodo di tempo e si misurano i cali di luminosità: ogni volta che un pianeta transita davanti alla sua stella, la luminosità della stella diminuisce. È in questo modo che gli astronomi capiscono che c’è un oggetto che passa regolarmente tra noi e la stella in questione.

Le osservazioni degli scienziati hanno rivelato che TOI-1075 b ha una superficie caldissima, di ben 1.050 gradi Celsius. Queste condizioni estreme si verificano quando un pianeta è particolarmente vicino alla sua stella madre. Questa non è l’unica cosa affascinante che riguarda questo corpo celeste, perché TOI-1075 b è anche uno dei più massicci esopianeti mai scoperti.

Pensate che se fosse più vicino alla Terra e potessimo visitarlo, il nostro peso sulla sua superficie triplicherebbe perché è quasi 10 volte più massiccio della Terra. Della differenza fra massa e peso, fra l’altro, abbiamo parlato ampiamente in un articolo precedente. Si tratta di una scoperta che ci aiuterà a far luce sugli altri corpi celesti che orbitano intorno ad altre stelle, nell’universo.

Riferimenti: Space.com

Ciao,

ci auguriamo che l’articolo ti sia piaciuto e abbia soddisfatto le tue aspettative. A Passione Astronomia lavoriamo come abbiamo sempre fatto. Cercando di spiegare le cose come stanno e cercando di coinvolgere e informare le persone perché queste siano più consapevoli. Cercando di fare informazione e di lavorare contro la propaganda vuota o ingannevole di chi non crede nell’autorevolezza della scienza.

Questo lavoro non finisce qui. Anzi, servirà ancora di più, negli anni a venire e servirà farlo con l’aiuto di tutte e di tutti. Puoi abbonarti a Passione Astronomia e contribuire da protagonista a questo progetto.

Abbonati!

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it