Gli astronomi escludono si tratti di un lampo radio veloce, una pulsar o una stella di piccola massa. Quello che sappiamo è che si ripete ed è diverso da qualsiasi altra firma energetica mai studiata.

Gli astronomi hanno rilevato uno strano segnale radio ripetuto vicino al centro della nostra galassia. Si tratta di una fonte di energia estremamente delicata, che appare luminosa nello spettro radio per lunghe settimane e poi svanisce completamente in un giorno. Questo tipo di comportamento non è equiparabile a nessun altro corpo celeste noto. Secondo i ricercatori, potrebbe rappresentare una nuova classe di oggetti cosmici che scopriremo sempre di più attraverso l’imaging radio. Ma cerchiamo di capirci qualcosa in più.

Il centro della Via Lattea fotografato dal telescopio spaziale Hubble. Credit: NASA.

Cosa sappiamo di questo nuovo segnale radio

La sorgente radio, nota come ASKAP J173608.2-321635, è stata rilevata con il radiotelescopio Askap che si trova nell’entroterra australiano. Monitorando il segnale, gli astronomi si sono accorti che si è ripetuto 13 volte, senza mai durare nel cielo più di alcune settimane. Si tratta di una sorgente radio estremamente variabile. Appare e scompare senza alcun senso apparente e non era mai stata rilevata da nessun altro radiotelescopio prima d’ora.

Quando i ricercatori hanno provato a captare la fonte di energia con altri telescopi, tra cui quello a raggi X Chandra e lo Swift di Neil Gehrels, nonché quello a infrarossi che si trova in Cile, il segnale è scomparso. Senza emissioni apparenti in nessun’altra parte dello spettro elettromagnetico, quindi, possiamo tranquillamente affermare che ASKAP J173608.2-321635 è un fantasma radio che sembrerebbe sfidare ogni spiegazione scientifica.

Indagini precedenti avevano rilevato stelle di piccola massa che periodicamente si accendono ed emettono segnali radio, ma non assomigliano per niente a questo nuovo oggetto cosmico. Anche le stelle morte, come le pulsar e le magnetar (due tipi di stelle ultradense collassate) sono spiegazioni piuttosto improbabili, dicono i ricercatori.

Un nuovo tipo di oggetti cosmici?

La spiegazione più plausibile è che si tratti di un nuovo tipo di oggetti cosmici noti come transienti radio del centro galattico (GCRT). In pratica sono sorgenti radio a luce rapida che si illuminano e decadono vicino al centro della Via Lattea, di solito nel giro di poche ore. Finora, però, sono stati confermati solo tre GCRT e tutti appaiono e scompaiono molto più rapidamente di quanto non faccia questo ASKAP. Tuttavia, i pochi GCRT conosciuti brillano con una luminosità molto simile a quella di questo misterioso segnale e non sono mai accompagnati da raggi X.

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it