La Ocean Cleanup, organizzazione nata da un’idea del giovane olandese Boyan Slat, ha prelevato i primi 100.000 kg di plastica dal Pacifico.

Del progetto Ocean Cleanup ne avevamo già parlato anche in un altro articolo. Si tratta di un progetto rivoluzionario di un ragazzo olandese poco più che ventenne. Un grande macchinario in grado di ripulire gli oceani dalla plastica. In pochi anni questa organizzazione ha rimosso oltre 100mila chilogrammi di rifiuti dal Pacifico, dove si trova la Great Pacific Garbage Patch, l’isola di rifiuti più grande del mondo.

Le foto del lavoro delle navi di Ocean Cleanup. Credit: Ocean Cleanup

Rimossa un’isola grande come il Lussemburgo

Da quando l’organizzazione ha implementato la sua flotta con l’ultimo prototipo, il System 002, ha raccolto 101.353 chilogrammi di plastica dal Pacifico, un’area oceanica di oltre tremila chilometri quadrati grande come il Lussemburgo. Se consideriamo anche i rifiuti raccolti dai precedenti prototipi dei sistemi Ocean Cleanup, sono stati raccolti 108.526 kg di plastica dalla Great Pacific Garbage Patch. È più del peso combinato di due aerei Boeing 737-800 e mezzo, o del peso di uno Space Shuttle.

In un video su Instagram Boyan Slat si è detto orgoglioso del team che sta contribuendo a ripulire gli oceani dalla plastica. In più, questo System 002 è ancora in fase sperimentale, chissà quanti altri obiettivi importanti riuscirà a raggiungere da qui in avanti. Il prossimo sistema di pulizia marina si chiama System 03 e dovrebbe poter catturare la plastica a una velocità potenzialmente 10 volte superiore a quella del System 002 attraverso una combinazione fra dimensioni, efficienza e minor tempo.

Riferimenti: The Ocean Cleanup

Se il lavoro che stiamo facendo ti sembrerà utile, per te e per tutti, potrai anche decidere di esserne partecipe e di abbonarti a Passione Astronomia. Non possiamo prometterti di scoprire cosa c’era prima del Big Bang. Ma possiamo prometterti che con il tuo aiuto ci saranno gli articoli di Passione Astronomia per seguire e capire meglio l’universo.

Chissà che un paese più informato non sia un paese migliore.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it