Grazie all’analisi di alcuni campioni lunari prelevati dalla sonda Chang’e 5, alcuni scienziati cinesi sono riusciti a risalire alla storia del vulcanismo sulla Luna. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Una nuova analisi dei campioni di roccia lunare prelevati dalla sonda cinese Chang’e 5 potrebbe dirci qualcosa in più sul burrascoso passato del nostro satellite naturale. A differenza dei campioni lunari raccolti dalle missioni Apollo, più vecchi di circa 3 miliardi di anni, quelli prelevati a fine 2020 sarebbero molto più giovani, di circa 2 miliardi di anni di età. In precedenza gli scienziati credevano che a guidare il vulcanismo lunare fosse stata la presenza di elementi radioattivi all’interno della Luna, ma questo nuovo studio esclude l’ipotesi.

Credit: NASA

La storia della Luna nei campioni di roccia di Chang’e 5

Per capire da dove arrivi il vulcanismo lunare dobbiamo tornare per un attimo a quando la Luna era ancora una palla incandescente di magma. I ricercatori hanno condotto una serie di esperimenti di cristallizzazione e fusione del mantello lunare, confrontando i campioni prelevati da Chang’e 5 con quelli dell’Apollo. Ebbene, hanno scoperto che il magma raccolto dalla sonda cinese aveva un più alto contenuto di ossido di calcio e biossido di titanio rispetto ai campioni precedenti.

Gli scienziati hanno scoperto che il magma prelevato da Chang’e 5 era stato prodotto più in profondità rispetto alle rocce dell’Apollo. Ed era anche più freddo. Questo significa che il mantello lunare ha subìto un lento e prolungato raffreddamento di circa 80 gradi Celsius fra i 3 e i 2 miliardi di anni fa. Lo studio aiuterà senz’altro gli scienziati a comprendere meglio l’evoluzione termica e magmatica della nostra Luna.

Riferimenti: Accademia Cinese delle Scienze

Se il lavoro che stiamo facendo ti sembrerà utile, per te e per tutti, potrai anche decidere di esserne partecipe e di abbonarti a Passione Astronomia. Non possiamo prometterti di scoprire cosa c’era prima del Big Bang. Ma possiamo prometterti che con il tuo aiuto ci saranno gli articoli di Passione Astronomia per seguire e capire meglio l’universo.

Chissà che un paese più informato non sia un paese migliore.

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it