Febbraio è il mese di tre missioni su Marte, inviate da Arabi, Cinesi e Americani

Le missioni su Marte provenienti da Cina e Emirati Arabi Uniti arrivano in orbita questa settimana, aspettando l’atterraggio del rover Perseverance della NASA per la prossima settimana, il 18 di febbraio.

La sonda HOPE degli EUA
La sonda HOPE degli EUA. Credit: UAE SPACE AGENCY

L’ orbiter Hope degli Emirati Arabi Uniti è arrivato ieri sul Pianeta Rosso, martedì 10-02-21, e la missione cinese Tianwen-1 dovrebbe arrivare oggi, mentre stiamo scrivendo questo articolo.

La prima volta degli Arabi

La Emirates Mars Mission, chiamata Hope, è la prima missione interplanetaria degli Emirati Arabi Uniti. Lanciata nel luglio 2020, è il primo di tre veicoli spaziali attualmente in arrivo su Marte dopo viaggi di circa 400 milioni di chilometri. Hope ha azionato i suoi motori per 27 minuti per ridurre la sua velocità da oltre 121.000 km / h a circa 18.000 km / h, velocitá sufficiente per consentire a Marte di catturare Hope per gravità. L’investimento per la missione è di 200 milioni di dollari, giusti sono stati i timori in cui lo scenario dava perduta la sonda, ricordando che Mars 4 dell’Unione Sovietica del 1973 a causa di problemi al motore ha proseguito oltre il pianeta, mentre la missione Mars Climate Orbiter della NASA del 1999 è bruciata nell’atmosfera sbagliando clamorosamente il suo tentativo di inserimento in orbita.

Mars 4 – Unione Sovietica
Mars Climate Orbiter
Mars Climate Orbiter. Credit: NASA

Hope inizierà quanto prima le osservazioni scientifiche per fornire nuove informazioni sull’atmosfera e meteorologia marziana.

Arriva oggi Tianwen-1

Dopo il successo di Hope ci sará l’orbiter e il rover cinese Tianwen-1 , che tenterà di inserirsi nell’orbita oggi 10/02/21.

Tianwen-1
Tianwen-1 – Credit: CNSA

Prima missione interplanetaria indipendente della Cina, rappresenta un grande passo avanti nelle ambizioni e capacità del paese orientale.
Tradizionalmente, la Cina non comunica in anticipo le scadenze delle principali missioni. Le autorità del paese non offrono nessun monitoraggio dal vivo e, un webcast potrebbe essere disponibile solo poche ore prima dell’evento.

La difficile manovra orbitale

Dopo la manovra di inserzione orbitale dovremmo avere un aggiornamento da parte dell’agenzia cinese. A causa delle perdite temporanee di segnale e di un ritardo nelle comunicazioni di circa 11 minuti tra la Terra e Marte, potremmo non avere conferma dell’ entrata nell’orbita di Marte fino a un’ora dopo che la manovra avrá avuto luogo.

Il rover cinese
Il rover cinese. Credit: CNSA

La previsione é che Tianwen-1 entri in un’orbita altamente ellittica – allungata e di forma ovale piuttosto che circolare fino a circa 180.000 km di distanza. L’orbiter ridurrà la sua orbita nel tempo, durante le fasi separate di osservazione e orbita scientifica. La sonda si prepara anche per il tentativo di atterraggio del rover della missione , che dovrebbe avvenire a maggio.

Perseverance
Perseverance. Credit: NASA/JPL

In attesa di Perseverance della NASA, che dovrebbe arrivare su Marte il 18 febbraio.

Credit: NASA – UAE SPACE AGENCY – CNSA

Per Aspera ad Astra

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it