Il Sole ha emesso un significativo brillamento solare con un picco alle 17:35 del 28 ottobre 2021. Il Solar Dynamics Observatory della NASA , che osserva costantemente il Sole, ha ripreso un’immagine del fenomeno

Il Sole ha emesso un significativo brillamento solare con un picco alle 17:35 di oggi 28 ottobre 2021. Il Solar Dynamics Observatory della NASA, che osserva costantemente la nostra Stella, ha catturato un’immagine dell’evento. Questo bagliore è classificato di classe X1. La classe X indica i bagliori più intensi, mentre il numero fornisce maggiori informazioni sulla sua forza. Un X2 è due volte più intenso di un X1, un X3 è tre volte più intenso, ecc. I flare classificati X10 o più forti sono considerati insolitamente intensi.

Sole
Il Solar Dynamics Observatory della NASA ha catturato questa immagine di un brillamento solare, il lampo luminoso al centro inferiore del Sole, il 28 ottobre 2021. Credit: NASA/SDO

I brillamenti

I brillamenti solari sono potenti esplosioni di radiazioni. Le radiazioni dannose di un brillamento non possono passare attraverso l’atmosfera terrestre per influenzare fisicamente gli esseri umani, tuttavia, se abbastanza intense, possono disturbare l’atmosfera nello strato in cui viaggiano i segnali GPS e di comunicazione. Il nostro Sole è un’enorme palla di gas caldo caricato elettricamente. Questo gas carico si muove, generando un potente campo magnetico e quest’ultimo attraversa un ciclo, chiamato ciclo solare. Ogni 11 anni circa, il campo magnetico del Sole si ribalta completamente. Ciò significa che i poli nord e sud del Sole si scambiano di posizione. Poi ci vogliono altri 11 anni circa affinché i poli nord e sud si invertano di nuovo. Il ciclo solare influenza l’ attività sulla superficie del Sole (le macchie solari sono causate dai campi magnetici del Sole, ad esempio). Quando i campi magnetici cambiano, cambia anche la quantità di attività sulla superficie. Un modo per monitorare il ciclo è contare il numero di macchie solari (regioni della superficie del Sole distinte dall’ambiente circostante per una temperatura minore ed una forte attività magnetica). L’inizio di un ciclo è chiamato minimo solare , o quando il Sole ha il minor numero di macchie. Nel tempo, l’attività solare aumenta come il numero di macchie. La metà del ciclo solare è il massimo solare, o quando la nostra Stella ha il maggior numero di macchie solari. Quando il ciclo finisce, ritorna al minimo solare e quindi inizia un nuovo ciclo.

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it