Nel luglio del 1969 gli astronauti dell’Apollo 11 rientrano sulla Terra con un extraterrestre battezzato “armalcolite”

L’equipaggio dell’Apollo 11 quando rientrò sulla Terra dal sensazionale sbarco sulla Luna avvenuto il 20 luglio del 1969 portò con sé un alieno.Un qualcosa di extraterrestre mai visto e non noto sul nostro pianeta.E dunque cos’era? Un essere simile all’uomo?!? Un’entità spaventosa?!? Niente di tutto questo. Si trattava di un minerale prelevato sulla Luna, precisamente nella parte sud-occidentale del Mare della Tranquillità e che fu chiamato “armalcolite”. Il nome deriva dalle iniziali dei tre astronauti della Missione “Apollo 11”: Armstrong, Aldrin e Collins più il suffisso “ite”.

Fino a quella data in nessun sito del globo terrestre era stato rinvenuto un minerale con quelle caratteristiche. Non aveva pertanto nulla di terrestre. Successivamente con il tempo l’armalcolite è stata scoperta in numerose località (Germania, Messico, Sud Africa……), oltre ad esser stata sintetizzata in laboratorio.

Apollo 11
Apollo 11. Credit: NASA

Una prova sull’origine della Luna

La sua formula chimica è (Mg,Fe++)Ti2O5: è un minerale a base di ferro, magnesio e titanio. È grignolino, opaco, costituito da cristalli allungati con una durezza di 6 secondo la Scala di Mohs. Il fatto che l’armalcolite sia stata scovata anche sulla Terra potrebbe essere una prova dell’origine condivisa tra il nostro pianeta e la Luna (per approfondire ecco la storia di Theia).

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it