Esistono metodi scientifici per calcolare il rischio da impatto di un potenziale asteroide in orbita vicina alla Terra?

Tutti i giorni, in ogni luogo e ad ogni ora, siamo potenzialmente a rischio di essere colpiti da frammenti di roccia derivanti dallo spazio. Infatti, ogni anno, la Terra viene ‘invasa’ da 5.000 tonnellate di materiale extraterrestre. Questo comprende sia la polvere interplanetaria che svariati meteoroidi che passano attraverso l’atmosfera terrestre, attratti dalla gravità del pianeta. La stragrande maggioranza di questi, però, non riesce ad arrivare al suolo e si distrugge durante il passaggio in atmosfera (ablazione). Quando alcune di queste meteore arrivano al suolo vengono chiamate meteoriti, e, se sono abbastanza grandi, possono recare un rischio da impatto considerevole (basti pensare all’evento di Chelyabinsk nel 2013). Ma esiste un modo per calcolare tale rischio? Se si, come? Ve lo spieghiamo nel video in coda all’articolo. Buona visione!

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it