L’Agenzia Spaziale Russa ha detto che le sanzioni degli Usa nei confronti della Russia potrebbero interrompere la cooperazione sulla Stazione Spaziale Internazionale. Ecco cosa sta succedendo.

Potrebbero esserci ripercussioni nello spazio a seguito della crisi ucraina, dopo l’invasione da parte della Russia. Il capo dell’Agenzia Spaziale Russa ha detto che le nuove sanzioni statunitensi nei confronti della Russia potrebbero “distruggere” la cooperazione sulla Stazione Spaziale Internazionale. Attualmente, come scrive la CNN, ci sono quattro astronauti della NASA sulla Iss, oltre a due russi e a un cosmonauta europeo.

L’astronauta della NASA, Thomas Marshburn, all’esterno della Stazione Spaziale Internazionale. Credit: NASA

Crisi Ucraina: cosa implicano le sanzioni degli USA nei confronti della Russia

Nella giornata di giovedì 24 febbraio la Russia ha iniziato a invadere militarmente l’Ucraina. Nello stesso giorno il presidente americano Joe Biden ha annunciato nuove sanzioni nei confronti di Putin, compresi provvedimenti che “degraderanno la loro industria aerospaziale”. A rispondergli il direttore generale della Roscosmos, Dmitry Rogozin, che su Twitter ha sottolineato il fatto che l’orbita e la posizione della Iss sono controllate da motori russi.

“Chi salverà la Stazione Spaziale Internazionale se si blocca la cooperazione in orbita? C’è il rischio che una struttura da 500 tonnellate cada sull’India, o la Cina. Ha senso correre questo rischio?” queste le parole di Rogozin. Un portavoce della NASA ha gettato acqua sul fuoco, dicendo che si continua a lavorare con tutti i partner internazionali, inclusa la Roscosmos, in modo da garantire la sicurezza degli astronauti sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Non c’è dubbio che il momento sia molto complicato, anche per le cooperazioni spaziali. D’altra parte la zona russa della Iss non può funzionare senza l’elettricità della parte americana e la parte americana non può funzionare senza i sistemi di propulsione russi. Improbabile, quindi, che si arrivi ad una rottura immediata. Non c’è dubbio, però, che le cose possano cambiare da un momento all’altro.

Riferimenti: https://edition.cnn.com/2022/02/24/politics/russian-space-agency-us-sanctions-international-space-station/index.html

Passione Astronomia partecipa al Programma Affiliazione Amazon EU, che consente ai siti di percepire una commissione pubblicitaria pubblicizzando e fornendo link al sito Amazon.it