Un video confronto tra 4 famosi razzi. Vengono mostrati trasparenti in modo da poter vedere i processi che avvengono

Il seguente video mostra come sarebbero quattro tipi di razzi se fossero trasparenti durante il decollo e la separazione degli stadi (mostra anche come il carburante si consuma). E’ inclusa anche una piccola Tesla Roadster rossa, auto lanciata nello spazio nel 2018 dal CEO di SpaceX Elon Musk.

L’affascinante animazione confronta i seguenti quattro razzi (con i carichi portati) da sinistra a destra:

  1. Saturn V, veicolo super pesante di fabbricazione statunitense utilizzato dalla NASA tra il 1967 e il 1973;
  2. Lo Space Shuttle, l’aereo spaziale della NASA ritirato nel 2011;
  3. Falcon Heavy di SpaceX, un veicolo super pesante;
  4. Space Launch System (SLS) della NASA, il prossimo razzo per carichi pesanti dell’agenzia spaziale che è in fase di sviluppo da quando lo Space Shuttle si è ritirato nel 2011.

Il video codifica a colori una serie di diversi tipi di carburante utilizzati dai vari stadi dei razzi:

  • Il rosso è il cherosene RP-1, una forma di cherosene altamente raffinata simile al carburante per aerei;
  • L’arancione è l’idrogeno liquido (LH2), un comune carburante per missili utilizzato dalla NASA. È interessante notare che raffredda l’ugello del razzo prima di “essere acceso” da un ossidante;
  • Il blu è ossigeno liquido (LOX), la forma liquida di ossigeno biatomico che spesso viene utilizzato come ossidante per l’idrogeno liquido nei razzi come l’RS-25 della NASA, un motore utilizzato per lo Space Shuttle.
Ecco il video

Inquinamento

L’SLS della NASA mescolerà sia LH2 che LOX per produrre un’enorme quantità di energia e acqua. A causa della densità estremamente bassa dell’LH2, l’SLS della NASA avrà bisogno di un gigantesco serbatoio di carburante. I progettisti hanno dato al razzo due booster su entrambi i lati, un progetto derivato dallo Space Shuttle ora in pensione. Sia il Falcon Heavy che il Saturn V utilizzano una versione raffinata di cherosene come primo stadio. La combustione del cherosene comporta un pesante inquinamento poiché crea grosse quantità di anidride carbonica, un problema che potrebbe aggravarsi se SpaceX decidesse di lanciare un razzo ogni due settimane.

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione