E’ di qualche giorno fa la notizia diffusa dalla NASA dell’inizio ufficiale del ciclo solare 25. Analizziamo e spieghiamo cosa effettivamente succede al Sole

Il nostro Sole è un’enorme palla di gas caldo caricato elettricamente. Questo gas carico si muove, generando un potente campo magnetico e quest’ultimo attraversa un ciclo, chiamato ciclo solare. Ogni 11 anni circa, il campo magnetico del Sole si ribalta completamente. Ciò significa che i poli nord e sud del Sole si scambiano di posizione. Poi ci vogliono altri 11 anni circa affinché i poli nord e sud del Sole si invertano di nuovo.

Ciclo solare
Il ciclo solare 23 completo. Credit: SOHO

Il ciclo solare influenza l’ attività sulla superficie del Sole (le macchie solari sono causate dai campi magnetici del Sole, ad esempio). Quando i campi magnetici cambiano, cambia anche la quantità di attività sulla superficie del Sole. Un modo per monitorare il ciclo è contare il numero di macchie solari (regioni della superficie del Sole distinte dall’ambiente circostante per una temperatura minore ed una forte attività magnetica). L’inizio di un ciclo è chiamato minimo solare , o quando il Sole ha il minor numero di macchie. Nel tempo, l’attività solare aumenta come il numero di macchie. La metà del ciclo solare è il massimo solare, o quando il Sole ha il maggior numero di macchie solari. Quando il ciclo finisce, ritorna al minimo solare e quindi inizia un nuovo ciclo.

Il Sole

IL SOLE: PAUROSAMENTE SPETTACOLAREUn viaggio tra macchie e potenti esplosioni ad una distanza di 150 milioni di chilometri dalla Terra circa. Andiamo a scoprirlo in questo video montato da Francesco Prili

Geplaatst door Passione Astronomia op Zondag 30 augustus 2020
Video del Sole. Montaggio di Francesco Prili
https://francescoprili.com/

Fenomeni correlati

Anche le eruzioni giganti sul Sole, come i brillamenti solari (violente eruzioni di materia che esplodono dalla fotosfera di una stella) e le espulsioni di massa coronale, aumentano durante il ciclo solare. Queste eruzioni inviano potenti raffiche di energia e materiale nello spazio. Questa attività può avere effetti sulla Terra. Ad esempio, le eruzioni possono causare luci nel cielo, chiamate aurore, o influire sulle comunicazioni radio. Eruzioni estreme possono persino influenzare le reti elettriche sulla Terra. Alcuni cicli hanno valori massimi con molte macchie solari e attività. Altri cicli possono avere pochissime macchie solari e poca attività. 

Il Sole
Ecco la nostra stella ripresa dalla sonda SDO della NASA. Credit: NASA/SDO
Prevedere l’attività solare

Gli scienziati lavorano per migliorare la nostra capacità di prevedere la forza e la durata dei cicli del Sole. Queste previsioni possono aiutarli a prevedere queste condizioni solari, chiamate meteorologia spaziale. La previsione del ciclo solare può aiutare gli scienziati a proteggere le nostre comunicazioni radio sulla Terra e a mantenere al sicuro anche i satelliti e gli astronauti a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (ISS). L’attività solare può influenzare l’elettronica dei satelliti e limitarne la durata. Le radiazioni possono essere pericolose per gli astronauti che lavorano all’esterno della Stazione Spaziale Internazionale. Monitorando e studiando il Sole, i satelliti possono essere messi in modalità sicura e gli astronauti possono rimandare le loro attività extraveicolari (EVA).

Per approfondire, ecco la notizia diffusa dalla NASA sull’inizio del ciclo solare 25:

Riferimenti:

Passione Astronomia consiglia...
  • Periodo di prova gratuito ad Amazon Kindle Unlimited grazie a Passione Astronomia clicca qui
  • Lo store astronomico clicca qui
Se vuoi sostenere il nostro lavoro puoi fare una donazione